Come guadagna Alibaba Group: i segreti del colosso dell’economia cinese

Cosa scrivere su WeChat
Cosa scrivere su WeChat – Il titolo perfetto per i tuoi contenuti
5 settembre 2017
Cos'è JD.com e come funziona
Cos’è jd.com e come funziona
12 settembre 2017
Show all

Come guadagna Alibaba Group: i segreti del colosso dell’economia cinese

Come guadagna Alibaba

Come guadagna Alibaba Group? In questo articolo ti spiegheremo la struttura di questo colosso dell’economia cinese.

 

Come guadagna Alibaba ? L’Alibaba Group, che in molti chiamano semplicemente “Alibaba,” nasce nel 1999 quando l’insegnante di inglese Jack Ma crea il portale B2B Alibaba.com, una piattaforma che mette in contatto le aziende manifatturiere cinesi con acquirenti d’oltreoceano.

 

Abbiamo deciso di parlarti di questo colosso perché i suoi servizi rappresentano una risorsa fondamentale per chi vuole entrare sul mercato cinese e vendere i propri servizi e prodotti.

Oggi, l’Alibaba Group è un portale per l’e-commerce quotato in borsa con un’offerta pubblica iniziale che ha raggiunto i 25 miliardi di dollari nel settembre del 2014.  Grazie a questi risultati ha raggiunto una valutazione degna di veri e propri giganti americani quali Boeing e Walt Disney e ha letteralmente stracciato i suoi rivali Amazon ed eBay.

>> Vuoi ottenere più clienti cinesi dal tuo sito? Capire come muoverti nel mondo digitale cinese? Scrivici per una valutazione gratuita


Per comprendere come guadagna Alibaba è necessario conoscere tutte le sue numerose holding, che spaziano da portali quali Taobao Marketplace e Tmall.com a servizi di pagamento come Alipay. In questo articolo analizzeremo una per una le varie business unit della famiglia dell’Alibaba Group e cercheremo di capire come funzionano e interagiscono tra loro.

 

La pagina Tmall della casa vinicola Mezzacorona

 

Alibaba.com

Alibaba.com è una piattaforma di eCommerce per le piccole aziende, ed è il cuore dell’impero dell’Alibaba Group. Mette in contatto milioni di acquirenti e fornitori in tutto il mondo, aiutando le piccole aziende a trovare aziende manifatturiere, esportatori e grossisti.

>> Potrebbe interessanti: Weibo, cos’è e come funziona il “twitter/facebook cinese”

I venditori offrono ogni prodotto immaginabile sul suo sito. Puoi trovarci indumenti, prodotti elettronici, cosmetici, prodotti per l’agricoltura e il cibo, ricambi di apparecchi industriali e utensili. Alibaba.com offre oltre 40 categorie merceologiche ed è disponibile in oltre 190 paesi o regioni. Ogni giorno, acquirenti e venditori si scambiano circa 100000 messaggi.

Nell’ottobre del 2014, Alibaba.com ha annunciato un’integrazione con Bigcommerce, una piattaforma di commercio online per piccole aziende. I venditori di Bigcommerce possono sfruttare i servizi di Alibaba.com quali ad esempio la sua piattaforma per i pagamenti sicuri, mentre i venditori di Alibaba hanno la possibilità di vendere i propri prodotti a un numero maggiore di clienti.

 

Taobao Marketplace

Taobao è l’ecommerce più grande dell’Alibaba Group, si tratta di una piattaforma online con ben 7 milioni di venditori che si rivolgono direttamente al consumatore, proprio come su eBay. Creato nel 2003, Taobao vende 4800 articoli al minuto e può vantare oltre 500 milioni di account.

Su Taobao, ci sono 800 milioni di prodotti in vendita, quali cosmetici, biglietti di spettacoli, vestiario, droni, e addirittura fidanzati in affitto. Per essere notati, molti venditori pagano Alibaba affinché i propri prodotti siano in evidenza.

>> Leggi anche: Il boom dell’ecommerce in Cina 

Taobao utilizza il servizio Wangwang Chat che permette agli acquirenti di comunicare direttamente con i venditori per trattare il prezzo di un articolo o per determinare l’autenticità del prodotto. Una volta raggiunto un accordo possono utilizzare il servizio di pagamento Alipay (del quale parleremo in seguito) che garantisce all’acquirente una certa sicurezza. Il cliente non paga il prodotto se non al termine della consegna, dopo la quale può anche dare un sua valutazione del venditore.

Come guadagna Alibaba

Come guadagna Alibaba


Tmall.com


Lanciata nel 2010, Tmall.com è una piattaforma B2C che permette ai brand di vendere prodotti e servizi ai consumatori cinesi. Tmall.com sfrutta l’infrastruttura di Taobao e utilizza il sistema di pagamento Alipay. Ma i venditori devono essere autorizzati per aprire uno store. Aziende del settore lusso come Hugo Boss e brand che si occupano di beni di consumo come Costco hanno da tempo uno store anche su Tmall.com.

Mentre su Taobao si rischia di acquistare prodotti contraffatti, i rigorosi controlli di Tmall.com assicurano l’autenticità del prodotto. Tmall.com permette la vendita solo al brand stesso o alle sue eventuali aziende produttrici. Tmall.com vanta oltre 70000 store ufficiali tra quali vi sono quelli di brand come Calvin Klein, Burberry, Proctor & Gamble e Samsung.

 

Alipay


Alipay, la versione di PayPal dell’Alibaba Group
, è il principale sistema di pagamento online utilizzato in Cina. Viene sfruttato da Taobao e Tmall.com per garantire un servizio che riduce al massimo il rischio nelle transazioni. La popolarità di Alipay è esplosa quando Alibaba ha deciso di permettere agli acquirenti di valutare il prodotto prima di pagare il venditore. Durante il capodanno del 2014, quando le banche erano chiuse, Alipay Wallet (ovvero la app per il mobile payment) ha processato oltre 100 milioni di transazioni.

 

Juhuasuan

Fondata nel 2010, Juhuasuan è una piattaforma per il commercio che si basa sulle cosiddette “flash sales”. Ovvero prodotti offerti per un periodo limitato a un prezzo incredibilmente scontato. Tra gli articoli venduti ci sono capi d’abbigliamento, articoli per la casa, prodotti elettronici, prodotti per l’infanzia e giocattoli. Dal 2013 è attiva anche a Hong Kong e in Taiwan.


Le opzioni di pagamento permettono il ricorso a servizi Visa, MasterCard, PS, JCB o Alipay Card. Juhuasuan vende prodotti dei brand più popolari tra i quali possiamo ricordare Apple, L’Oreal, Unilever, Proctor & Gamble e Adidas. 

 

Alibaba Cloud Computing

Alibaba Cloud Computing, nota anche come AliCloud, offre un servizio cloud per le aziende. I venditori e gli utenti attivi sulle piattaforme e-commerce dell’Alibaba Group. Oltre 100.000 siti di aziende, sistemi operativi e applicazioni sfruttano i servizi di AliCloud che ha ben 5 data center situati a Hangzhou, Qingdao, Beijing, Shenzhen e Hong Kong.

Come Amazon Web Services, anche AliCloud è partita come supporto per le piattaforme online e i servizi di pagamento di Alibaba per poi rivolgersi anche a clienti esterni.

 

Come guadagna Alibaba – Le ragioni del suo successo 

Come Amazon, anche l’Alibaba Group guadagna una percentuale molto relativa rispetto al totale delle vendite. Tuttavia, a differenza di Amazon, l’Alibaba Group opera su un mercato molto più vasto e in costante crescita. Le cifre sono naturalmente più grandi. Le sue piattaforme, in particolare Taobao, Tmall.com e Juhuasuan, ospitano milioni di acquirenti e venditori.

E bisogna considerare che l’Alibaba Group non si rivolge solo alla Cina ma, di recente, anche alle altre economie emergenti dell’Asia Sudorientale e dell’India. Per concludere, l’Alibaba Group è una realtà di proporzioni immense che continua a crescere smisuratamente. Puoi utilizzare i suoi servizi per vendere i tuoi prodotti in Cina. Un’occasione da non lasciarsi sfuggire. Dopo aver scoperto come guadagna Alibaba non resta che utilizzarlo per aumentare i tuoi profitti.

 

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Cina? 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Per informazioni scrivici e ti contatteremo in brevissimo tempo. LA CINA E’ VICINA… –>  info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>