Web Marketing in Cina: SEO, SEM e Motori di Ricerca

Il web marketing in Cina segue le stesse linee del web marketing italiano? La risposta è… nì. Ti spieghiamo qui il perché.

 

Il web marketing in Cina – e più in generale il mercato cinese – è pieno di opportunità per le aziende: la Cina è in forte espansione economica, il nuovo ceto medio ha un potere d’acquisto sempre maggiore e il governo spinge verso la crescita dei consumi interni.  I consumatori cinesi si aspettano standard qualitativi per prodotti e servizi sempre superiori. Ne consegue che in Cina c’è una crescente domanda di prodotti e servizi di alta qualità che le aziende (italiane) possono soddisfare se applicano una buona strategia di marketing e vendite capace di adattarsi alla realtà locale.

Con oltre 700 milioni di utenti digitali, un cinese su due naviga, chatta e acquista online. Se si vuole raggiungere possibili clienti cinesi, bisogna farsi trovare dove loro vanno a ricercare le informazioni. Ovvero, sul web. Come emerge dalle più recenti ricerche, i consumatori cinesi trovano tre dei cinque principali punti di contatto (i cosiddetti marketing touchpoint) con le aziende proprio nel mondo digital: sito web, social network e influencer.

 

La reputazione del brand e il valore di prodotti specifici possono essere migliorati in diversi modi.

La SEO (Search Engine Optimization) e la SEM (Search Engine Marketing) sono strategie di marketing online conosciute ed utilizzate da molto tempo. Le condizioni del mercato, i cambiamenti stagionali e i trend più recenti esercitano una profonda influenza sul volume annuo di vendite che passa attraverso il web.

Sia la SEO che la SEM svolgono un ruolo fondamentale in tal senso, e devono essere impiegate e sfruttate correttamente per rendere efficace la propria strategia di marketing online. Le strategie SEO e SEM possono cambiare in base al settore e all’area geografica e possono catturare le ricerche degli utenti internet, aumentando così in definitiva il volume delle vendite online ed offline.

Se infatti si lavora bene con la SEO si può ambire a scalare la SERP: questo vuol dire che un articolo che risponde ai canoni della SEO viene indicizzato dai motori di ricerca nelle posizioni più alte. E oggi sappiamo bene l’importanza di un sito ben posizionato e quanto essere trovati facilmente faccia la differenza nelle vendite. Gli utenti sono soliti cliccare sulle prime cinque risposte che i motori di ricerca propongono. Nessuno va alla quinta pagina. Non lo fate voi, non lo fa il vostro cliente.

Qual è la strategia di marketing online che meglio funziona in Cina?

Ovviamente non c’è una risposta univoca per tutti ma alcuni punti chiave validi per chiunque voglia seriamente fare business in Cina ci sono. Le strategie di SEO e SEM non sono ancora molto sfruttate in Cina, sopratutto dalle aziende “laowai” (straniere): è per questo che una buona campagna può aiutare a giocare d’anticipo sulla concorrenza e posizionarti in maniera prepotente. Professionisti esperti possono spiegarti come portare i prodotti o servizi sul mercato cinese con approcci innovativi ma sopratutto mirati al mercato locale.

La difficoltà maggiore sta nel fatto che le tecniche devono essere ottimizzate per il motore di ricerca locale, e nel caso della Cina il motore di ricerca di riferimento è Baidu, e non Google.

SEO e SEM sono concetti di digital marketing che possono essere impiegati sia da grandi che da piccole aziende in Cina, sia in ambito B2C che B2B (LEGGI QUI LA GUIDA PER IL B2B SU BAIDU).

Ecco perché occorre il supporto di professionisti specializzati, che ti aiutino a condurre una campagna di marketing efficace anche su un mercato molto diverso dal nostro.

Le aziende di maggior successo utilizzano un mix di SEO e SEM per incrementare le vendite e migliorare la propria reputazione, sfruttando sia la pubblicità a pagamento, sia i risultati “naturali” ottenuti dai siti correttamente ottimizzati (SEO oriented), ricordando però che Baidu ha un algoritmo parallelo, che premia alcuni aspetti piuttosto che altri. In definitiva cambiano le regole, cambiano i risultati.

Baidu e il mercato cinese

Il mercato dei motori di ricerca cinesi offre molte possibilità per la vendita dei prodotti. Baidu, 360, Sogou e Etao sono i più popolari motori di ricerca cinesi ed è lì che si svolgono la maggior parte delle campagne digitali. Affinché le nostre strategie funzionino è necessario migliorare il numero di link provenienti da fonti cinesi autorevoli (link building) e ottenere così l’attenzione dei cinesi, aumentando al contempo il proprio ranking (ovvero l’autorevolezza del sito agli occhi dei motori di ricerca).

Una buona strategia di marketing, quindi, alla fine ti porterà:

  • un buon ranking
  • una buona reputazione del brand
  • maggiori profitti
  • maggiore ritorno di mercato
  • feedback immediati

Per quanto riguarda i motori di ricerca, Baidu detiene circa il 75% del traffico online: in pratica è il Google del resto del mondo. E per migliorare le performance e ottenere la massima risposta da parte del pubblico lo stesso Baidu consiglia azioni di SEO e SEM.

Otto utenti cinesi su dieci utilizzano Baidu per comunicare, inviare e ricevere immagini, file e documenti, effettuare videochiamate, chattare, inviare messaggi, condividere file, idee e gestire conti online. Baidu, così come Google, consiglia alcune tecniche di digital marketing che possono essere adottate e implementate dalle aziende che intendono operare all’interno del mercato cinese, anche se spesso non coincidono.

 

Idee per migliorare la Search Engine Marketing in Cina (SEM)

La SEO, indispensabile per migliorare la SEM, si divide in SEO on page e SEO off page. Entrambe le strategie prevedono procedure di implementazione diverse per mirare ai trend degli acquisti e capitalizzare una potenziale crescita.

Per poter attivare veramente una campagna di visibilità su Baidu è necessario però una vera e propria verifica, un’iscrizione ufficiale ed aziendale, dove vengono richieste una serie di documenti e passano circa 8 settimane lavorative dal momento in cui viene sottoscritta la richiesta (n.b. dati di marzo 2017, le regole possono cambiare in maniera rapida in Cina).

(LEGGI QUI APPROFONDIMENTO SU COME APRIRE AZIENDALMENTE L’ACCOUNT BAIDU)

Solo dopo l’apertura di un account aziendale verificato sarà possibile fare qualsiasi operazione per esempio di pay per click o la Brand Zone ma anche di tutti i servizi che Baidu offre (oltre 50).

La verifica di un account aziendale è una prassi che d’altronde chiunque operi con la Cina conosce. Online aprire un account anche sui social media, come Wechat o Weibo, richiede in maniera similare uno sforzo di documentazione ed economico che è il primo step per poter creare del business oltre muraglia. Anche su Baidu.

 

Gli esperti SEO e SEM pianificano strategie rapide basate sulla natura del prodotto e la domanda di mercato, strategie che vengono calibrate in relazione al momento, alle opportunità, alla disponibilità e al livello di consumo del prodotto e le sue probabilità di durata sul mercato.

Dinamiche che in Cina sono molto particolari: sia per la rapidità in cui si muove il mercato e i gusti dei consumatori, sia per la geografica (vendere a Pechino non è lo stesso che a Chengdu piuttosto che a Guangzhou, come, per dare una reciprocità in ambiti europei, vendere a Copenaghen non è lo stesso che a Milano piuttosto che a Caltanissetta). Un esempio di successo di approccio ben studiato al mercato locale e con risultati a dir poco eccezionali è quello di Starbucks, LEGGI QUI APPROFONDIMENTO.

Una buona campagna di marketing offre sempre il massimo ritorno sugli investimenti. Ogni attività in questo campo richiede conoscenze specifiche e i consigli di esperti di marketing.

Come migliorare indicizzazione dei siti web e reputazione del brand?

In questo momento di forte apertura ed espansione, fare web marketing in Cina e presentare nuovi brand mediante campagne online interessanti può rivelarsi una mossa vincente a breve e lungo periodo. Per ottenere gli obiettivi desiderati si deve optare per tecniche di marketing a risposta immediata e implementarle tramite SEM e SEO.

L’indicizzazione di un sito può essere migliorata con tecniche SEO indicate dallo stesso Baidu, che gli esperti conoscono bene e che possono fare la differenza per un successo o meno di campagne, prodotti, aziende.

La reputazione del brand è il primo fattore da considerare per aumentare il volume delle vendite. Lo è in generale, lo è ancora di più nel mercato cinese.

Nulla è impossibile e la Cina è ricca di opportunità: bisogna solo essere determinati, avere  una buona strategia mirata. Di certo, con una costante attività di SEO e SEM a supporto della propria strategia marketing tutto sarà più semplice ed efficace.

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Cina? 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. 

Per informazioni scrivici e ti contatteremo in brevissimo tempo. LA CINA E’ VICINA… –>  info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>