CINA: motori di ricerca

i trend

In Cina il panorama dei motori di ricerca è nettamente diverso da quello a cui siamo abituati. Google, per esempio, non è leader indiscusso come nella maggior parte dei paesi occidentali. Il colosso americano raccoglie, infatti, una percentuale molto limitata di utilizzi (1,9%) nella Terra di Mezzo.
Oltre Grande Muraglia è Baidu il principale motore di ricerca, che conta circa il 70% del totale delle ricerche online.

Oltre a Baidu, poi, ci sono altre piattaforme locali usate dagli utenti cinesi per navigare online. Tra queste le più utilizzate sono 360Sogou e Shenma, che raggiungono complessivamente il 25% delle quote di mercato.

Baidu si afferma, perciò, come principale player per le ricerche sul web in Cina.

baidu

Baidu, con oltre 6 miliardi di ricerche al giorno, è il principale motore di ricerca in Cina. È completamente creato in lingua cinese, tanto che la sua interfaccia è disponibile solamente in mandarino e di conseguenza dà priorità ai siti e ricerche in lingua locale.

Come Google, Baidu non si limita alle funzionalità di ricerca, ma offre un’ampia gamma di servizi e piattaforme collegate, quali cloud, mappe, piattaforme video, analytics e molto altro, che lo rendono un vero e proprio ecosistema digitale.

Oltre ad offrire servizi all’utente, Baidu è anche un alleato delle impreseDà, infatti, la possibilità di creare una sorta di mini-sito – chiamato Baidu Brand Zone – che appare nella parte superiore della SERP di ricerche collegate alla parola chiave del brand. Inoltre, come Google, permette di sponsorizzare contenuti e di ospitare siti web, ovviamente in lingua cinese.

Baidu è uno strumento importante nella strategia di digital marketing delle aziende che operano in Cina. Consente di guadagnare la fiducia
degli utenti e di ottenere un posizionamento organico ottimale sul
web.

360搜索

Pur avendo la quota di maggioranza, Baidu non è il solo motore di ricerca usato in Cina. 360搜索 (so.com), per esempio, è uno dei suoi competitor.

360 appartiene ad una delle più grandi compagnie informatiche cinesi: Qihoo 360, da cui ne prende il nome. Con un’interfaccia particolarmente user friendly e ottimizzata per mobile, 360 è uno dei più importanti motori di ricerca in Cina. Inoltre, 360 è il motore di ricerca predefinito in molti sistemi operativi dei computer cinesi. Ciò lo rende certamente uno dei motori di ricerca più diffuso e, di conseguenza, una leva di marketing da considerare per i brand locali e internazionali che vogliono arrivare al consumatore cinese.

360, precedentemente chiamato Haosou, offre una ampia gamma di servizi oltre alla possibilità di fare ricerche online. Proprio come Baidu, offre agli utenti molti news, siti web, immagini e video, mappe, Q&A, musica in streaming e molto altro. Il suo ecosistema è piuttosto ampio, ma non può competere con il big delle ricerce Baidu.

news

Il social commerce Xiaohongshu: un boost per vendite e visibilità

Il social commerce Xiaohongshu: un boost per vendite e visibilità

Il social commerce Xiaohongshu è tra le applicazioni cinesi più recenti che meritano particolare attenzione da parte dei brand italiani attivi sul mercato del Dragone. In un panorama digitale variegato…

Digital China Week 2021 – Tre giorni di formazione sulla Cina digitale

Digital China Week 2021 – Tre giorni di formazione sulla Cina digitale

Il 6, 7 e 8 luglio 2021 East Media sarà ospite della Digital China Week, il primo evento in Italia dedicato all’approfondimento di tematiche legate al digital marketing, alla comunicazione e alle vendite online sul mercato cinese.…

Il settore del beauty su Tmall: marchi e prodotti più apprezzati in Cina

Il settore del beauty su Tmall: marchi e prodotti più apprezzati in Cina

Quello del beauty è un settore in forte crescita negli ultimi anni in Cina. E la pandemia da Covid-19 non ha fatto altro che accelerare il concretizzarsi di alcune tendenze…