In quest’articolo scoprirai come inserire un sito su Baidu, il più popolare motore di ricerca cinese. Questa è una delle prime cose nella checklist delle aziende che vogliono entrare nel mercato del Paese del Dragone. Infatti Baidu equivale per importanza a Google nel mondo occidentale. È un motore di ricerca utilizzato dalla stragrande maggioranza dei consumatori cinesi per reperire informazioni in rete su prodotti e aziende. Dunque è fondamentale costruire la propria presenza al suo interno per essere trovati facilmente Oltre Muraglia.

Per sviluppare e ottimizzare un sito dedicato alla Cina è consigliabile affidarsi a esperti del settore. Tuttavia, nel caso si voglia comprendere in maniera autonoma quale sia la procedura da seguire, di seguito vi daremo alcune indicazioni su come inserire un sito su Baidu.

Prima di tutto: il tuo sito si apre in Cina?

Molti siti hanno un serio problema con la velocità di apertura in Cina. Talvolta ciò li rende di fatto inaccessibili all’utente cinese, che non è abituato ad aspettare più di qualche secondo per l’apertura di una pagina. Inoltre non è detto che se a Pechino il sito si apre in maniera ritenuta accettabile la stessa cosa avvenga a Shangai o a Shenzhen. La Cina è infatti ampissima. Per questo è suddivisa in aree regionali all’interno delle quali queste logiche di funzionamento non sono sempre uniformi.

Questa tematica fondamentale è legata all’hosting dei siti in Cina. E’ bene considerare che Baidu preferisce indicizzare siti con hosting cinese. Il consiglio è quindi quello di avere un sito con dominio .cn o .com.cn e affidarsi a uno dei tanti servizi di hosting con server in Cina.

Perché inserire il proprio sito su Baidu

La Cina contribuisce a una fetta molto grande degli utenti di Internet del mondo. Su una popolazione di 1,4 miliardi di persone, sono oltre 854 milioni i cinesi che navigano in rete. Per raggiungerli è fondamentale utilizzare Baidu. Il motivo è semplice: detiene il 70% del mercato dei motori di ricerca Oltre Muraglia (85% se consideriamo solo le ricerche da mobile). Inoltre i suoi utenti attivi da mobile in tutto il mondo hanno superato il miliardo già nel 2019. Infatti Baidu viene usato anche dalle comunità di lingua cinese nel resto del mondo, per esempio a Singapore, Taiwan e Hong Kong.

come inserire un sito su Baidu

Quote di mercato dei motori di ricerca in Cina. Fonte: elaborazione dati East Media.

L’utilizzo della lingua cinese

Baidu è un motore di ricerca che ruota interamente intorno alla lingua cinese. Utilizzare l’inglese è rischioso, in quanto la conoscenza di questa lingua non è ancora diffusissima in Cina, soprattutto negli utenti non giovani. Per fare business Oltre Muraglia è dunque consiglito usare la lingua locale. Per questo motivo è necessario tradurre il proprio sito in cinese. Se  non dovesse essere possibile tradurre l’intero sito in cinese, è bene assicurarsi che almeno una pagina sia tradotta. In questo modo verrà premiato dall’algoritmo di Baidu. Come? Attraverso una buona indicizzazione e un aumento di traffico.

Come inserire un sito su Baidu

1. Registrazione e upload del sito

Il vero e proprio upload di un sito su Baidu può avvenire solo mediante un account cinese Baidu Webmaster Tools. Dunque per procedere alla registrazione del proprio sito sul motore di ricerca bisogna prima di tutto creare un account su Webmaster. Questa è una procedura che comprende diversi step e che richiede la conoscenza della linga cinese. Non solo: è anche necessario poter collegare il proprio account a un numero di telefono cinese per poter dare il via ai processi di verifica. Per questo motivo è consigliabile affidarsi a esperti del settore almeno per questa parte del procedimento. 

come inserire un sito su Baidu

Interfaccia di Baidu Webaster Tools durante una delle fasi del processo di registrazione.

2. Revisione dei contenuti 

Perché l’inserimento di un sito web su Baidu vada a buon fine si consiglia vivamente di rispettare una serie di regole. La Cina, infatti, ha un forte sistema di controllo della comunicazione sul web. Per questo se il sito presenta contenuti illeciti non c’è possibilità di indicizzazione per Baidu.

– Può sembrare scontato, ma bisogna verificare che sul proprio sito non vi siano contenuti di natura sessuale.

– Allo stesso modo vanno evitati contenuti di natura controversa sul piano politico, che non sono “chinese friendly“.

 – Infine non bisogna dimenticare i contenuti legati al passato della Cina. Comunque si veda il “Secolo d’umiliazione” vissuto dal Paese del Dragone fino alla Seconda Guerra Mondiale, gli argomenti a sfondo storico sono molto delicati. Vanno per questo evitati.

3. Ottimizzazione SEO del sito

A questo punto bisogna occuparsi delle strategie per migliorare l’indicizzazione del proprio sito web su Baidu. Le strategie SEO sono indirizzate all’ottimizzazione dei siti web. Sono molte e soprattutto si basano su algoritmi specifici per il funzionamento del singolo motore di ricerca. Ecco perché ciò che funziona per l’ottimizzazione di un sito su Google può non funzionare su Baidu. 

Fra le regole più importanti da seguire c’è sicuramente quella di scegliere le keyword adatte. Questo punto si ricollega al discorso precedente sui contenuti banditi da Baidu, ma è anche importante per inserire il proprio sito in aree tematiche che lo riguardano. Più le parole chiave utilizzate saranno precise, maggiori saranno le probabilità di raggiungere la propria target audience. C’è poi l’aspetto della link building, importantissima per dare autorevolezza ai propri contenuti. Su Baidu, tuttavia, questa attività non è facile come su Google. Infatti molti siti utilizzano tecniche sleali per aumentare il traffico tramite link di pessima qualità. Per questo motivo il motore di ricerca è particolarmente severo nella valutazione di quali link siano qualitativamente validi e quali non lo siano. 

Questi sono solo due aspetti di un’attività molto più complessa, che però rappresenta la necessaria conclusione del lavoro di inserimento di un sito su Baidu. Senza di essa, infatti, difficilmente il sito otterrà la visibilità che merita.

>LEGGI ANCHE: 5 REGOLE PER LE STRATEGIE SEM E SEO SU BAIDU, IL MOTORE DI RICERCA CINESE

 

La Cina presenta una serie di “barriere” che è fondamentale conoscere prima di intraprendere un percorso di internazionalizzazione. I Social Network, i marketplace e persino le preferenze dei consumatori differiscono da quelle occidentali. Rispecchiano, infatti, caratteristiche culturali che è bene conoscere. Il Regno di Mezzo è un “luogo lontano” sia dal punto geografico che culturale, che richiede attente analisi e valutazioni, accortezze e strategie mirate, al fine di ottenere risultati concreti e duraturi. Il nostro team multiculturale si occupa di fare proprio questo, grazie alla sua expertise e profonda conoscenza della Cina.

Company profile come inserire un sito su Baidu

Clicca sull’immagine per scaricare la Company Presentation di East Media.

Si aprirà un’altra pagina web con un form da compilare per il download del documento in formato PDF.

Visita il nostro sito e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Jessica Gianni

Jessica, una ragazza piena di sogni e ambizioni. La sua più grande passione è la Cina, che la accompagna negli studi e nel lavoro. E nel tempo libero? Cura un canale di travel vlog in lingua cinese.