Ti sarà sicuramente capitato di sentir dire che Google in Cina non funziona. E a quel punto ti sarai chiesto: come si può rendere il sito web visibile in Cina? Ne parliamo nell’articolo di oggi! Ti spiegherò come fare e perché è importante avere un sito web su Baidu, l’alternativa numero uno al nostro Google.

Il sito web visibile in Cina grazie a Baidu

Si chiama Baidu l’alternativa cinese al nostro indispensabile Google. Stiamo parlando del leader indiscusso dei motori di ricerca in Cina, con una quota di mercato pari al 75,5%. A giugno 2021 ha raggiunto i 580 milioni di Monthly Active Users, il 77% dei quali effettua accessi giornalieri al motore di ricerca. In pratica, non c’è ricerca online che venga effettuata senza utilizzare Baidu. Al nostro “cercalo su Google”, corrisponde un loro Baidu yixia“, ovvero cercalo su Baidu! Per dialogare con il Paese del Dragone Baidu è quindi la parola vincente.

Fonte: Statista – Marzo 2021.

La (non) presenza di Google sul mercato cinese

Forse saprai che nel 2010 Google è stato bloccato dalle autorità cinesi. Un blocco che, a posteriori, ha segnato una grossa perdita per il colosso americano, vista l’ampiezza dell’utenza cinese e la rapidità con cui essa cresce di anno in anno. Oggi la quota di mercato di Google in Cina si attesta solo al 2,3%, cifra irrisoria se comparata a quella di Baidu. Il lavoro che il Great Firewall compie per controllare le informazioni in entrata nel Paese di Mezzo rende dunque obbligatorio adottare una soluzione cinese. Il Great Firewall è infatti un meccanismo che permette al governo cinese di stabilire cosa gli utenti possono e non possono vedere. Avere un sito web visibile in Cina significa essere presenti sul motore di ricerca Baidu. Nel prossimo paragrafo vediamo quali sono le caratteristiche e i vantaggi. 

Perché è utile avere un sito web su Baidu

Un sito web visibile in Cina, significa avere un “biglietto da visita” della propria azienda. Quindi se hai intenzione di approdare nel mercato cinese, nella tua strategia non può di certo mancare il posizionamento sul motore di ricerca Baidu. Perché? I motivi sono tanti, ma vediamone insieme alcuni.

Permette un buon posizionamento

Innanzitutto avere un sito web su Baidu è un’ottima strategia di posizionamento. Permette di farti trovare e conoscere dai potenziali clienti cinesi, offrendo loro un touchpoint per raccogliere informazioni sul brand. Associato al sito web è infatti buona cosa attivare anche i servizi di Baidu My Business. Stiamo parlando di uno strumento che permette alle aziende di gestire la propria presenza online, rendendo la propria attività visibile e rintracciabile per gli utenti cinesi. 

>>LEGGI ANCHE: BAIDU MY BUSINESS: UN MUST NELLE STRATEGIE DI LOCATION MARKETING IN CINA

Incrementa la riconoscibilità del brand

Baidu è un ottimo strumento per incrementare la brand identity e brand awareness. Infatti, dà la possibilità di presentare al pubblico i valori aziendali e lo stile del brand. Nonché per dare autorevolezza e professionalità al brand agli occhi di chi compie la ricerca. I clienti, infatti, tendono a fidarsi maggiormente di un’azienda che presenta un proprio sito web.

Dà un forte boost alla visibilità

E infine, non dimentichiamoci che un sito web è anche un potente strumento di marketing che consente di conoscere i comportamenti e le abitudini dei visitatori. Nonché di sponsorizzare la propria pagina attraverso l’ADV. In Cina, vengono recepite come più affidabili proprio le aziende che investono molto in pubblicità!

Baidu: il web con caratteristiche cinesi

Come avrete dedotto, Baidu incarna perfettamente lo slogan “con caratteristiche cinesi” che tanto contraddistingue la Cina e il suo modello di sviluppo. Per questo esistono una serie di accortezze che è bene conoscere per realizzare un sito web China-friendly che garantisca agli utenti una user experience positiva. Ma anche per posizionarsi al meglio sul motore di ricerca.

Come per Google, anche su Baidu per essere notato e attirare i click degli utenti bisogna essere ben posizionati sulla SERP. Come? Attraverso una indicizzazione localizzata. Un articolo che risponde ai canoni della SEO viene indicizzato dai motori di ricerca nelle posizioni più alte. Gli utenti sono soliti cliccare solo sulle prime cinque risposte presentate dai motori di ricerca. Vediamo nelle sezioni seguenti quali accorgimenti adottare.

Hosting

Per avere un sito web visibile in Cina è però fondamentale avere un servizio di hosting in Cina continentale per una serie di motivi:
riduce i tempi di caricamento della pagina;
aumenta il ranking del sito nella SERP di Baidu;
migliora la user experience.

A causa del Great Firewall, molti siti con hosting in Occidente (USA o UE) hanno tempi di risposta molto lenti nel caricamento delle pagine. O ancora peggio, non riescono a caricare neanche la homepage, non rendendo il sito web visibile in Cina.

Ricorda però che per hostare il tuo sito web in Cina dovrai prima ottenere una ICP License. Ma questa viene rilasciata solo alle società con Business License cinese, quindi registrate in Cina. Per ovviare il problema, molte società scelgono il web hosting su Hong Kong. Ad oggi soluzione più rapida, efficace e sostenibile in termini di costi.

Fonte: elaborazione East Media.

Dominio

Il dominio è un altro aspetto importante a cui prestare attenzione. In Cina il più utilizzato è .cn. Vediamo quali sono i vantaggi di questa scelta:
– Baidu riconosce che il tuo sito è rivolto a una audience cinese;
– gli utenti cinesi riconoscono che il sito è stato creato appositamente per loro, il che porta a una maggiore popolarità;
– ad oggi non richiede una Business License cinese.

Localizzazione

Quando ci si rivolge al mercato cinese, il paradigma “Go global, act local” è ancora più importante. Perché un sito web sia visibile in Cina ed effettivamente attrattivo è fondamentale che sia tradotto in lingua cinese. Ricordandoci che si tratterà di cinese semplificato per il mercato cinese, e di cinese tradizionale per Hong Kong e Taiwan.

Avere un sito in lingua inglese non consentirebbe di essere posizionato nel modo corretto sulla SERP. Inoltre, avere un sito web in cinese permette di realizzare contenuti ad-hoc per il mercato di riferimento e facilitare la comunicazione con la propria target audience. Riducendo il rischio di incomprensione e migliorando la fruibilità dei contenuti. Ultimo ma non ultimo, bisogna prestare attenzione alle parole proibite che non renderebbero di fatto il sito web visibile in Cina. 

Architettura

Anche l’occhio vuole la sua parte. E gli utenti cinesi hanno gusti ben diversi dai nostri. A differenza di noi occidentali, amano pagine web dense di informazioni, con layout eccentrici che catturano l’attenzione. Non devono poi mancare i pop-up e i colori a dare vivacità al tutto. Molto apprezzati sono anche i link che rimandano ad altre sezioni o pagine.

Avere un sito web visibile in Cina è il primo step

Abbiamo quindi visto quali sono gli aspetti importanti per avere un sito web visibile in Cina. Creare questo primo “biglietto da visita digitale” per il proprio brand al momento dell’ingresso sul mercato del Dragone è importante non solo in ottica di posizionamento, ma anche di disponibilità e raggiungibilità nei confronti dell’audience cinese. Una volta compiuto questo primo step, sarà possibile implementare la propria strategia digitale tramite l’ottimizzazione SEO e SEM del sito e l’attivazione di campagne di ADV per raggiungere un buon livello di traffico, il quale potrà essere reindirizzato agli store online del brand per raggiungere l’obiettivo finale della conversione degli utenti.

Scrivi all’indirizzo info@east-media.net per entrare in contatto con un nostro consulente!

About Michela Catalano

Innamorata di tutto ciò che riguarda la Cina e appassionata di digital marketing, ha fatto delle sue più grandi passioni il proprio lavoro. Amante dei viaggi, dei libri e del buon cibo.