I consumi sui canali digitali e gli acquisti online non rappresentano più una tendenza temporanea, ma un’abitudine che si consoliderà sempre di più nei prossimi anni. 
Come conseguenza diretta dell’emergenza sanitaria, è stato riscoperto il ruolo abilitante della tecnologia nella vita di tutti i giorni. 
Ma quali vantaggi offre l’online per le piccole e medie imprese? E qual è il livello di digitalizzazione delle aziende B2B del Made in Italy?

Vediamolo insieme nell’articolo!

>>LEGGI ANCHE: LA RIPRESA DELL’EXPORT ITALIANO: PREVISIONI PER IL 2021

Prospettive e opportunità del digitale

Le potenzialità del digitale sono interessanti anche per i player di piccole dimensioni. Le PMI, infatti, hanno la possibilità di ambire a una visibilità elevata e qualificata. L’unico ostacolo sembra essere la limitata conoscenza di come utilizzare al meglio gli strumenti online e la poca consapevolezza della sua importanza. 

L’online oggigiorno è fondamentale perché consente di ottenere un rapporto sempre più diretto con il consumatore ma anche con i produttori, personalizzando l’esperienza e raggiungendoli in modo facile e veloce. 

>>LEGGI ANCHE: I 5 VANTAGGI DELLE FIERE DIGITALI B2B NEL 2021: PERCHÉ PASSARE ALL’ONLINE

Lo stato della digitalizzazione in Italia

Ma come si presenta il panorama italiano? 

Sono il 55% le aziende italiane B2B, con fatturato pari o superiore a 2 milioni di euro, attive nelle vendite e-commerce – tramite sito e-commerce o con i marketplace B2B. 

Un altro dato importante da considerare è la crescita delle aziende attive nei canali di vendita online B2B: +6% dal 2019. Il tasso di crescita annuo registrato in media negli anni precedenti era del +2,5%. È chiaro che il nuovo contesto socio-economico ha velocizzato l’adozione dell’e-commerce nel B2B, di fatto raddoppiandola. 

>>LEGGI ANCHE: DIGITAL, INNOVAZIONE ED E-COMMERCE: NUOVI PARADIGMI PER L’EXPORT ITALIANO

Importanza del digitale anche per i buyer

Come nell’e-commerce B2C, sono proprio i clienti il driver del cambiamento. Infatti i nuovi comportamenti di acquisto dei buyer e delle aziende stanno trainando lo sviluppo della digitalizzazione nel B2B.

I nuovi modelli e canali digitali stanno acquisendo sempre più importanza in tutti i comparti del B2B. Il 56% delle aziende buyer B2B, contro il 33% del 2019, ha utilizzato i canali digitali per trovare fornitori e fare acquisti. 

Le aziende Buyer che ricorrono ai canali digitali per effettuare direttamente acquisti online, sono in forte crescita (+ 18%) rispetto al 2019.

L’aumento è probabilmente motivato anche dall’emergenza sanitaria, che ha spinto a cercare nuovi fornitori a fronte di partner tradizionali chiusi o in difficoltà per la pandemia. 

I dati, tuttavia, non sono sempre positivi. È aumentato infatti anche il numero di aziende italiane seller B2B che si classifica come “no digital”. Segno che la crisi sanitaria ed economica ha spinto alcune imprese a rallentare il processo di digitalizzazione. La principale difficoltà riscontrata è la percezione di una complessità generale del progetto di digitalizzazione. Questa comprende cambiamenti logistici, investimenti per integrare le applicazioni aziendali ai nuovi canali digitali e molto altro. 

Digitalizzazione e PMI: quattro cluster di riferimento

Le aziende italiane B2B possono essere suddivise in quattro cluster rappresentativi del loro livello di digitalizzazione.

Aziende Seller Heavy Digital

Le aziende Seller Heavy Digital hanno attività e-commerce B2B con sito proprio e/o marketplace e diverse attività digitali. Il loro numero è in leggera crescita rispetto al 2019. 

Questo tipo di aziende ha già attivato processi e servizi per i canali digitali in modo strutturato. In particolare il loro processo di digitalizzazione tocca ormai tutte le fasi pre e post-vendita. La ratio alla base di questo sforzo di digitalizzazione sta nella fiducia in un impatto positivo dell’online sul business aziendale. Per questo continueranno a investirci anche nel futuro, soprattutto nello sviluppo dell’e-commerce.

Aziende Seller E-commerce Oriented

Le aziende Seller E-commerce Oriented sono in leggera crescita rispetto al 2019. Sono focalizzate sull’e-commerce, sia tramite un sito, sia attraverso marketplace B2B. Credono nell’impatto positivo della digitalizzazione sul proprio business per trovare nuovi clienti e ampliare la presa su nuovi mercati. I principali obiettivi da raggiungere riguardano la ricerca di nuovi clienti e l’ampliamento del mercato in nuove aree geografiche. 

Aziende Seller Light Digital

Le aziende Seller Light Digital sono leggermente diminuite rispetto al 2019. Avendo iniziato da poco la digitalizzazione, hanno un’alta propensione all’online e molti progetti, ma non hanno ancora un e-commerce B2B con sito proprio o con marketplace B2B. Credono nell’importanza del digitale, ma spesso non portano avanti questo sviluppo perché ritengono che non sia conveniente per il posizionamento dell’azienda. 

Aziende Seller No Digital

Le aziende Seller No Digital sono in crescita rispetto al 2019. Questo cluster racchiude due tipi di aziende. Un gruppo è formato da quelle aziende che non credono nelle potenzialità del digitale e sono poco interessate alla creazione di un e-commerce per la vendita. L’altro gruppo racchiude invece quelle imprese che hanno sospeso i processi di digitalizzazione a causa della pandemia. Le aziende no digital trovano molta difficoltà nello sviluppare e gestire sia il sito e-commerce sia il marketplace. 

>>LEGGI ANCHE: PUBBLICITÀ SU ALIBABA.COM: COME PROMUOVERE I TUOI PRODOTTI ALL’ESTERO

PMI e digitalizzazione: le potenzialità di un’efficace presenza online

Le PMI italiane stanno vivendo un periodo di grandi cambiamenti. Infatti la trasformazione digitale sta interessando sempre di più anche questa categoria di imprese. Nonostante l’indice di digitalizzazione in Italia sia molto al di sotto della media europea – 26% contro il 38% dell’UE – emergono dati incoraggianti sul numero di aziende che si rivolgono sempre di più all’online e ne riconoscono l’importanza.

Le potenzialità del digitale anche per le realtà minori sono interessanti e forti, ma spesso non ancora pienamente colte. Non è facile infatti conoscere i canali giusti a cui approcciarsi ed è necessario avere consapevolezza degli ostacoli economici da affrontare. Ma rivolgendosi a dei professionisti del digitale si possono trovare soluzioni su misura che permettono di valorizzare anche realtà molto piccole e questo è il primo passo per stabilire un’efficace presenza online e cogliere tutte le opportunità che il digitale offre.


SCOPRI L’OPPORTUNITÀ DI ALIBABA.COM

Alibaba.com è una piattaforma che offre moltissime opportunità di espansione per il business B2B onlineEast Media può aiutarti a inserirti su questa piattaforma e a ricavarne il massimo dei risultati. Vuoi saperne di più? Scarica la proposta di East Media!

pubblicità su Alibaba.com

Cliccando sull’immagine verrai reindirizzato a un form per il download della proposta in formato PDF.

Visita il nostro sito e il nostro blog per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Nadia Riccardi

Appassionata della Russia, del marketing e della subacquea. Ha lasciato il suo cuore a Mosca, dove spera di tornare. Ama osservare il mondo da più punti di vista, in modo analitico, creativo ... sia sopra che sott'acqua.