Moda in Russia: ecco i tre eventi sui quali puntare

 

Moda in Russia: dopo anni difficili torna a crescere la domanda di prodotti Made in Italy. A trainare le esportazioni del Bel Paese è infatti il settore della moda. Stando ai dati elaborati dal Centro Studi di Sistema Moda Italia, nei primi 9 mesi del 2017 l’import in Russia dei prodotti tessili e dell’abbigliamento italiano è cresciuto del 10,8%. Il valore complessivo ha superato i 790 milioni di euro e il volume ha registrato un +2,2% rispetto al 2016.

Con un giro d’affari di 287 milioni di euro (+3,9%), l’abbigliamento femminile resta la categoria più esportata. Ma a crescere maggiormente sono i comparti della calzetteria femminile (+86%) e maschile (+75%), e la maglieria (+27,4%). In un quadro così delineato appare chiaro che per le aziende italiane i tempi sono ormai maturi per tornare a investire in Russia.

 

I risultati delle fiere del settore

Una conferma del trend positivo è arrivata dagli ottimi risultati ottenuti dalle tre principali fiere di settore, che si sono tenute nei primi mesi dell’anno a Mosca. Eventi che rappresentano una grande opportunità per le aziende italiane che vogliono approcciare il mercato russo. Un mercato che in questi anni di crisi si è evoluto, con i retailer locali che sono diventati proattivi e alla continua ricerca di nuovi Brand.

Di seguito li vediamo nel dettaglio, per capire sul quale è più opportuno investire e come pianificare la propria presenza della monda in Russia alle prossime edizioni di settembre, dedicate alle collezioni primavera-estate 2019.

 

> Leggi anche: Intimo e beachwear, un mercato ricco di opportunità

 

Moda in Russia

 

CPM Collection Première Moscow

Dal 19 al 22 febbraio si è svolta la 30esima edizione di CPM Collection Première Moscow, il più importante salone della moda in Russia e dell’Europa dell’Est, presso l’Expocenter di Mosca. La fiera si è conclusa con numeri di affluenza in crescita e feedback positivi da parte degli operatori del settore. Risultati che registrano un diffuso ottimismo e fiducia per la moda italiana sul mercato russo. I dati ufficiali della manifestazione dicono che sono stati 25.000 in totale gli operatori intervenuti, da più di 50 paesi esteri (22.600 un anno fa). Un’edizione che ha visto la partecipazione di 1.350 brand internazionali da 27 paesi.

 

I brand italiani presenti

Sotto l’egida “Italian Fashion” sono stati presentati i 143 brand italiani. Numero in aumento rispetto ai 134 della scorsa edizione invernale – tra i quali 117 collezioni adulto nella sezione Italian Fashion@CPM, 20 collezioni bambino nella sezione Italian Kids Fashion@CPM e 6 collezioni intimo e beachwear nella sezione Italian Fashion@Mode Lingerie and Swim.

C’è stata grande attenzione da parte dei buyer e degli operatori della distribuzione della moda in Russia. Quattro giorni intensi di contatti commerciali e presentazione delle novità delle loro collezioni donna, uomo, bambino, intimo e calzetteria, per l’autunno-inverno 2018-2019.

 

> Leggi anche: Vino in Russia, esportazioni dell’Italia a gonfie vele (+45%)

 

Tante le attività strategiche e le iniziative speciali per questa edizione. Grazie all’importante progetto promozionale sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da ICE-Agenzia sede di Mosca in collaborazione con Ente Moda Italia e Sistema Moda Italia, si è realizzato l’incoming di una selezione di top buyer provenienti dalle regioni economicamente più sviluppate della Russia. Sempre grazie al supporto di Agenzia ICE, è stato organizzato l’Italian Fashion Lounge. Un’area dalla forte impronta italiana, per accogliere gli operatori del settore e i vip buyer russi.

 

Moda in Russia: un mercato fondamentale per l’Italia

Alberto Scaccioni, amministratore delegato di Ente Moda Italia commenta: “A questa edizione speciale di CPM si è respirata un’aria di ottimismo generalizzato. I festeggiamenti per la trentesima edizione si sono affiancati a una fiducia crescente verso il mercato russo, come anche i dati di Sistema Moda Italia sull’export italiano verso la Russia confermano. Da gennaio a ottobre 2017, un +11,51% in quantità di prodotto moda, e un +14,29% in termini di valore economico, con certi segmenti merceologici in performance ancora più positive.
Le nostre aziende hanno valutato positivamente sia la presenza quantitativa sia quella qualitativa dei buyer russi, raccogliendo feedback di apprezzamento sulle nuove collezioni e ordini per la prossima stagione. La Russia è un mercato di riferimento per il nostro Paese, e siamo soddisfatti, ci tengo ad aggiungerlo, del grande lavoro di networking con i nostri partner strategici, come Sistema Moda Italia e la sede di Mosca di Agenzia ICE, che ci ha consentito di organizzare in maniera più mirata la presenza al salone di un importante gruppo di compratori russi, di aggiungere servizi di accoglienza e promozionali come Italian Fashion Lounge e di celebrare la nostra trentesima edizione con una speciale serata tutta italiana
”.

 

La prossima edizione di CPM – Collection Première Moscow si svolgerà dal 4 al 7 settembre 2018, con le collezioni per la primavera-estate 2019.

 

Lo sviluppo del settore Lingerie&Swim della fiera CPM è stato gestito dal 2015 al 2018 quasi autonomamente da Eurovet, uno dei maggiori organizzatori di fiere lingerie e swim nel mondo. In 3 anni difficili per il mercato russo, Eurovet ha fatto crescere questa fiera nonostante la crisi. A febbraio 2018 circa 150 marchi da 25 paesi hanno presentato le loro nuove collezioni a circa 3900 visitatori da tutta la Russia e CSI (14% in più rispetto a febbraio 2017). Da settembre 2018 la fiera di intimo e mare torna a far parte di CPM sotto il nome di “CPM Body&Beach” e sarà gestita dall’ organizzatore di tutta la fiera CPM “Messe Dusseldorf Moscow”.

 

Moda in Russia

 

Lingerie show-forum

Un altro evento ormai diventato un must nel settore della moda in Russia è la fiera di intimo e mare, Lingerie show-forum. Lanciato nel 2015, esso si tiene nella location Infoprostranstvo nel pieno centro di Mosca. Questo febbraio la fiera si è svolta dal 15 al 23 febbraio.
9 giorni di fiera sono stati suddivisi in questo modo: dal 15 al 17 febbraio sono stati presentati i marchi della gamma media e medio-bassa, dal 18 al 20 febbraio gamma media e medio-alta, dal 21 al 23 febbraio gamma alta e premium. In fiera sono stati presentati 271 marchi da 22 paesi del mondo con circa 40 marchi italiani. Più di 3800 buyers da 289 città russe ed estere hanno visitato la fiera, il 15% di visitatori in più rispetto a settembre 2017. L’interesse verso Lingerie show-forum cresce non solo grazie alla notevole quantità di espositori, ma anche alla qualità di sfilate a cadenza giornaliera e conferenze utili sia per il retail che i produttori.

A settembre 2018 la fiera si svolgerà dal 1 al 9 settembre.

> Leggi anche: Esportare in Russia. Si può iniziare con gli e-commerce. Ecco i nostri consigli

Moda in Russia

 

Moda in Russia: Textillegprom

La 50esima edizione della fiera federale russa Textillegprom si è svolta al VDNKH dal 20 al 23 marzo. Ha ospitato 1947 aziende da 27 paesi del mondo. Textillegprom comprende 10 saloni più piccoli: Salone del Tessile per l’abbigliamento, Salone delle materie prime per il tessile, Salone del Tessile Casa, Salone della Lingerie, Salone della Maglieria, Salone moda bambino, Salone abbigliamento e accessori, Salone dei macchinari e tecnologie per l’industria tessile. Questa fiera è la più grande ed importante non tanto per il settore della moda in Russia, quanto per l’industria tessile. Ovvero vendita dei tessuti, accessori, fibre e soprattutto i macchinari per la produzione tessile. La fiera è rinomata tra i produttori italiani di questo settore. E rimane l’unica piattaforma professionale che offre la possibilità di incontrare i clienti russi, fabbricanti del prodotto finito.

Il prossimo evento si svolgerà dal 18 al 21 settembre 2018.

Come promuoversi in Russia

Partecipare a eventi come il CPM di Mosca non è sufficiente per avere successo in Russia. Per farsi conoscere dai potenziali clienti russi e quindi diventare un Brand attraente per i rivenditori è bene lavorare sulla brand awareness. Una delle strade più efficaci è sicuramente quella di sfruttare il grande potenziale dei social network. Per farlo, però, ricordiamo che in Russia oltre a Facebook e Instragram ci sono altre piattaforme popolari. Specialmente al di fuori di Mosca e San Pietroburgo.

 

> Leggi anche: Vkontakte: East Media partner privilegiato per il mercato italiano

 

Gli utenti digitali russi (e i confinanti) sono infatti abituati a utilizzare VKontakte, il social network con maggiore diffusione sul territorio russo. Inoltre, per compiere le loro ricerche più di 6 russi su 10 utilizzano come motore di ricerca Yandex. Avere un account ufficiale e un sito correttamente tradotto in russo e ben posizionato nel motore di ricerca locale sono i primi passi per estendere e sostenere il proprio business in Russia.

I social media sono diventati talmente importanti in Russia che numerosi retailer hanno degli account sui principali social. Molti organizzano servizi fotografici professionali, eventi e sfilate utilizzate come sede di incontro per i loro clienti. Spesso i proprietari dei negozi chiedono alle loro clienti di ritrarsi tramite foto o selfie, indossando il capo e condividerle sui social network. Il social media è la nuova tecnica del passaparola che funziona benissimo anche in Russia.

I retailer più intraprendenti della moda in Russia sono pronti ad investire nella promozione dei marchi anche meno noti. Ma sono anche molto esigenti nei confronti dei fornitori. Richiedono un prodotto con un ottimo rapporto qualità/prezzo, la conoscenza delle richieste del mercato russo e flessibilità nella partnership.

 

 


 

Conoscere le festività, il loro significato e le tradizioni ad esse legate, permette di implementare strategie di marketing di successo. Soprattutto quando si tratta di Paesi estremamente diversi dal nostro, per cultura, usi e costumi.

Scarica e stampa i nostri calendari! Troverai da un lato il calendario cinese 2020, dall’altro quello russo, con le diverse festività celebrate nei due Paesi.

 

calendari cina e russia 2020

 

Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Cina? Visita il nostro sito e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Per informazioni su quale sia la STRATEGIA di MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Federico

Un giornalista con la passione per il marketing. O forse, come sostengono in tanti, un marketer prestato al giornalismo. Punti di vista.