Il questa mini guida vedremo come vendere vino on line in Cina, dove il mercato vinicolo sta vivendo un vero e proprio boom.

Oggi la Cina è già diventato il 5° consumatore di vino a livello mondiale e il primo nel consumo di alcolici.
Il mercato cinese era un tempo dominato dalla birra e dal Baijiu (un distillato di riso) ma, per vari motivi, il mercato e i gusti dei consumatori sono cambiati in maniera decisa.

Infatti, sin dagli anni 80 i consumatori cinesi hanno cominciato a scoprire il mercato internazionale del vino ed oggi sono inoltre sempre più attenti alla propria salute, preferendo spesso il vino ai superalcolici.

Il vino e gli alcolici in genere vengono consumati soprattutto durante i periodi festivi: la festa della primavera, San Valentino, la festa nazionale, il primo maggio. Molto importante inoltre sapere che vengono acquistati molto spesso come regali, e la tradizione del regalo ha un’enorme importanza in Cina a livello culturale.

Il mercato del vino sta diventando via via sempre più importante a livello di numeri e fatturato. Ci sono sicuramente molte opportunità per le case vinicole italiane in Cina ma serve una strategia di lungo termine e un approccio specifico pensato al mercato cinese.

Visto che la Cina è un paese dove il Digitale influenza gli acquisti di ben 3 consumatori su 4 (Studio McKinsey 2015) è fondamentale comprenderne le dinamiche. Vediamo alcuni consigli su come vendere vino online in Cina.

Per vendere vino online in Cina devi avere un sito web adattato al mercato cinese

Per una buona SEO hai bisogno prima di tutto di un sito in cinese, con hosting cinese: Baidu, il principale motore di ricerca cinese, non indicizza al meglio i siti web con hosting straniero e scritti in altre lingue.

LEGGI QUI L’APPROFONDIMENTO SULL’HOSTING IN CINA –

Il tuo sito web deve inoltre rispettare gli standard cinesi e il gusto cinese: vi sono spesso molte informazioni in homepage, con caratteri piccoli, colori spesso più forti, animazioni e in generale una comunicazione più vivace. E nel sito molti dettagli.

Questo è molto importante perché i consumatori cinesi sono soliti ricercare molte informazioni prima di comprare un prodotto, per via delle falsificazioni e degli scandali alimentari. Il passaparola e le informazioni su internet sono perciò fondamentali.

Inoltre in un sito di e-business, i consumatori cinesi vogliono trovare informazioni precise e immediate con il prezzo, il prodotto, la descrizione, senza perdere tempo. I consumatori cinesi non amano perdere tempo per cercare informazioni oppure durante il processo di pagamento.

Tmall di Mezzacorona

Per vendere vino online in Cina devi fare SEM e/o SEO su Baidu

Dopo aver messo su un buon sito per vendere vino online in Cina devi promuoverlo sul web cinese. Per questo, è importante sapere che il motore di ricerca più importante in Cina è Baidu, che controlla oltre il 70% del mercato.

Perciò puoi pubblicizzarti su Baidu con il search engine marketing (o pay per click ) che funziona come Google AdWords su Google.

sem su baidu

Il pay per click (o SEM) è particolarmente efficace per una strategia a breve termine. Il problema è che a volte si rivela particolarmente costoso se non gestito in maniera professionale: monitoraggio costante, ricerca parole chiave adeguate (non sono spesso uguali a quelle occidentali), reportistica capace di comprendere la migliore performance etc.

Puoi provare anche la SEO su Baidu, che è un’ottima strategia a lungo termine e si rivela particolarmente efficace nel momento in cui tutta la concorrenza utilizzi il SEM.

Una strategia integrata è spesso la migliore soluzione per le aziende italiane.

 – LEGGI L’APPROFONDIMENTO COME FARE SEO SU BAIDU PER IL TUO BUSINESS TO BUSINESS – 

Come funziona la SEO su Baidu?

La promozione SEO è composta da due parti fondamentali: ottimizzazione on-site e off-site.
Ottimizzazione on-site: l’ottimizzazione interna del sito conta per circa il 20% rispetto alla parola chiave in target.
Ottimizzazione off-site: riflette la popolarità di un sito web su Baidu rappresentando il 70% del punteggio.

Si tratta di un lavoro a lungo termine molto metodico che richiede la stesura di articoli e un aumento della presenza sul web per incrementare la credibilità del sito sui motori di ricerca con risultati sul medio termine che garantiscono però un ritorno importante di leads qualificati.

Alcuni concetti chiave dell’ ottimizzazione on-site

Keyword: le keyword deve essere scelte con cura. Per controllare il budget e la copertura massima dei potenziali target può essere utile una campagna SEM pilota.

Titolo: I titoli sulle pagine principali devono essere ottimizzati per la parola chiave ed è necessario usare i meta tag (come per il SEO di Google).

Image ALT Tag: Se il sito contiene immagini è importante inserire il tag ALT, ottimizzati su specifiche keyword. Il tag è una sintetica descrizione della foto che appare quando l’utente muove il mouse sull’immagine o quando scarica l’immagine.

Alcuni concetti chiave dell’ Ottimizzazione off-Page

Forum: le discussioni sui forum del tuo vino con il link al tuo sito faranno aumentare la popolarità del tuo sito web.

Interventi su altri siti: è consigliabile pubblicare regolarmente articoli su altri siti, blog e magazine, e dunque includere i link sul tuo sito. Aumenta così il TrustRank del sito su Baidu.

Partnership: cerca di stabilire delle partnership con siti web del settore che ti interessa. Contatta i blogger , in Cina la ricerca e la gestione di bloggers ed influencers è particolamente complessa ma è assolutamente di grande impatto; offri interventi, scambia link e sii presente sui loro blog. Si tratta di una strategia molto efficace su Baidu e quindi sulla Cina.

Pagina Tmall Mezzacorona

Per vendere vino online in Cina l’e-commerce è il futuro

Il settore del vino non fa eccezione alla crescita delle vendite attraverso piattaforme di e-commerce. E ‘importante impegnarsi nell’e-commerce sia attraverso il proprio sito che usando piattaforme come Tmall dove vengono vendute migliaia di bottiglie di vino ogni mese. Indubbiamente aprire un canale di vendita online non dev’essere visto come una scorciatoia per vendere ma come un tassello all’interno di una strategia di marketing e sales integrata e pianificata.

Per vendere vino online in Cina è importante usare i social network e contattare i Key opinion leader (KOL)

I KOL sono persone che hanno una grande influenza su internet e sulla popolazione in generale. Hanno molti fan, in alcuni casi milioni, e,a volte,hanno una certa esperienza sul mercato del vino.

Importante anche la localizzazione, spesso abbiamo influencers molto forti in una regione, in una città,addirittura in alcuni casi un quartiere di una città cinese (non dimentichiamo che megalopoli come Pechino e Shangai hanno oltre 20 milioni di abitanti, e sono decine le città cinesi con più di 5 milioni di abitanti).

Puoi  e devi far conoscere il tuo brand e il tuo sito anche attraverso i KOL, scatenando un effetto a catena tra i loro follower. Lo scopo è diffondere una buona opinione sul tuo vino e sul tuo brand. In una società collettivista e gerarchica come quella cinese i KOL hanno ancora più impatto che da noi.

I KOL esercitano una grande influenza sui social network. Devi sapere che il 95% degli abitanti delle città di prima e seconda fascia hanno almeno un account sui social network locali. Inutile dire che il consumatore cinese target per i nostri vini vive nelle grandi città.

In Cina ci sono diversi social network, ma i più diffusi ed importanti per te sono Weibo e Wechat. E’ fondamentale essere in queste piattaforme social, ed esserlo in maniera appropriata.

Nel secondo articolo raggiungibile a questo link approfondiamo il tema social network, buzz e video.

>>Vuoi vendere vino in Cina e non sai come fare?

Contattaci oggi: info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>