Yandex Search: in Russia sui dispositivi Android si può scegliere il motore di ricerca

Yandex Search: in Russia sui dispositivi Android come motore di ricerca si può scegliere Yandex al posto di Google

 

Non più solo Google, ma anche Yandex search. Da agosto 2017 gli utenti Android possono scegliere quale motore di ricerca utilizzare sul proprio dispositivo mobile. Una vera e propria rivoluzione, se si considera che Google è sempre stato il motore di ricerca impostato per default su Chrome.

Adesso, invece, con la versione V.60 di Chrome Mobile, gli utenti russi possono scegliere se utilizzare Google, Mail.ru oppure Yandex Search per le loro ricerche online. Dopo due anni di battaglie legali la Federal Antimonopoly Service, l’antitrust russo, ha approvato l’accordo raggiunto con Google. Per non incorrere in sanzioni, il colosso americano permette ai motori di ricerca e altre applicazioni locali di essere preinstallate sui dispositivi Android.

 

Yandex: numeri in crescita

Con oltre 12,3 milioni di utenti giornalieri, Yandex è il principale motore di ricerca russo. Uno share destinato a crescere sottraendo parte degli 11 milioni di utenti di Google, derivanti per lo più dal mobile. Bisogna infatti tenere presente che in Russia il settore mobile è dominato dai dispositivi Android (quindi Google) con una quota dell’86%.

Yandex ha oggi una quota di mercato di oltre il 54% e vede la sua presenza in costante crescita, come confermato dal bilancio pubblicato per il secondo quadrimestre. Al 30 giugno 2017 Yandex ha generato ricavi pari a 310 milioni di euro, il 23% in più rispetto allo stesso periodo del 2016.  Le ricerche online sono cresciute del 5% rispetto al secondo quadrimestre del 2016 e sempre per lo stesso arco temporale le campagne “pay per click” su Yandex e siti partner sono aumentate del 10%.

Farsi trovare dove i potenziali clienti russi cercano

Se Google si sta piano piano affermando nelle principali città russe come Mosca e San Pietroburgo, Yandex resta il motore di ricerca preferito anche al di fuori della Russia. Tanto da essere uno strumento efficace per quanti vogliano farsi trovare nelle ricerche degli utenti di Bielorussia, Kazakistan e Turchia.

> Leggi anche: East Media, stretta una partnership strategica con Yandex

Uno strumento necessario sul quale investire per far sì che un’azienda si faccia trovare nelle prime posizioni della serp nelle ricerche. Oppure venga suggerita nelle campagne di pubblicità come quelle pay per click. Yandex si conferma quindi una piattaforma assolutamente fondamentale per il digital marketing in Russia.

 

Digital marketing in Russia

La Russia è l’area in Europa con il maggior numero di utenti digitali. Stando ai più recenti dati, sono oltre 100 milioni le persone collegate al web giornalmente. Tutti potenziali clienti raggiungibili con un semplice click, a patto di utilizzare i giusti canali.

In Russia ci sono piattaforme locali che prendono il posto di quelle “occidentali”. Se Yandex sostituisce Google quale motore di ricerca più diffuso, il social network più popolare non è Facebook, ma VKontakte. per avere un’idea basti considerare che Facebook in Russia conta solo 11 milioni di utenti attivi al giorno. In pratica solo un russo su 10 si collega a Facebook.

>> Leggi anche: Social network in Russia: bloccato Linkedin. A rischio Facebook. Ecco su quali puntare

 

Russia: tempo di tornare a investire?

Da sempre innamorati del Bel Paese e dei prodotti Made in Italy, i russi stanno tornando a spendere. L’Italia, con il suo mare e le città d’arte, è una delle mete privilegiate dei russi in vacanza. E nel 2016 il flusso di turisti è tornato a crescere, specialmente in due mete d’eccellenza come Venezia (+9%) e Milano (+2%). Un dato confermato anche dall’aumento degli acquisti tax free (+9%), con uno scontrino medio di 662 euro.

Ma a migliorare è la condizione generale della Russia. I numeri delle esportazioni italiane pre crisi e sanzioni europee sono ancora lontani, ma ci sono incoraggianti segnali di una ripresa. Per il 2017 il PIL della Russia è dato in crescita dell’1,5%. E settori dove le aziende italiane eccellono, come fashion e design, già nel corso del 2016 hanno visto una crescita.

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Russia?

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Per informazioni scrivici e ti contatteremo in brevissimo tempo. LA RUSSIA E’ VICINA….–>  info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>