Internazionalizzare il proprio business puntando sull’export e sulla digitalizzazione è uno dei principali obiettivi per le PMI italiane nel 2022. Le esportazioni infatti sono da sempre un elemento fondante della nostra economia e il marchio Made in Italy è considerato sinonimo di qualità in tutto il mondo. Importante però è sottolineare che, nel contesto venutosi a creare nel corso degli ultimi due anni, tutto ciò che si riferisce al digitale ha acquisito un peso sempre maggiore per la buona riuscita di una strategia di espansione aziendale. Ricordiamo infatti che l’export B2B online contribuisce a un terzo di tutto l’export italiano.

Ma quali sono quindi le prospettive e le possibilità di crescita per le aziende italiane in tema di export digitale? Vediamolo insieme nell’articolo!

>> LEGGI ANCHE:  EXPORT MADE IN ITALY PROTAGONISTA DELLA RIPRESA: CIFRE DA RECORD NEL 2021

I numeri dell’export italiano tra 2021 e 2022

Secondo i dati riportati nel rapporto ICE 2021, il Made in Italy è andato incontro a una forte crescita lo scorso anno. Il 2021 ha infatti visto un aumento davvero notevole dell’export tricolore, il quale è arrivato a ridosso dei 500 miliardi di euro di fatturato (bilancio che tende a migliorare di mese in mese). I settori più performanti, che hanno contribuito in maniera consistente allo sviluppo delle esportazioni grazie a una crescita anno su anno sostenuta, sono stati macchinari e apparecchi n.c.a.Non Codificato Altrove – (+28,6%), metalli di base e prodotti in metallo (+32,8%), autoveicoli (+64,5%) e apparecchi elettrici (+33,5%).

Dal 2022, il trend di crescita dovrebbe stabilizzarsi su ritmi più contenuti. Nonostante le difficoltà nella logistica e nell’approvvigionamento di materie prime e la generale incertezza dovuti alla situazione attuale, infatti, gli scambi internazionali dovrebbero vedere una crescita del 10% secondo le stime di Sace. In questo nuovo scenario non vanno tuttavia dimenticati i nuovi paradigmi che caratterizzano il mercato globale: punto cardine dell’export resta infatti il digitale, che permette di integrare il locale con il globale, per vendere i propri prodotti su scala internazionale.

Export del Made in Italy: i mercati di sbocco

I dati ISTAT mostrano trend positivi per l’export del Made in Italy, soprattutto verso i mercati UE. I dati riportati da Infomercatiesteri.com a marzo 2022 ci raccontano poi di preciso dove il commercio estero italiano trova un terreno più fertile. Per volume di affari in milioni di Euro, ecco i primi dieci Paesi in cui l’export tricolore è attualmente più forte:

1. Germania
2. Francia
3. Stati Uniti
4. Svizzera
5 Spagna
6. Regno Unito
7. Belgio
8. Polonia
9. Cina
10. Paesi Bassi

In particolare questi Paesi acquistano dall’Italia soprattutto macchinari di impiego generale o industriale, preparati farmaceutici e autoveicoli. Altre categorie di prodotto performanti per quanto riguarda le esportazioni sono poi quelle degli articoli di pelletteria e dei mobili appartenenti al famosissimo artigianato Made in Italy.

Naturalmente non esiste una soluzione universalmente giusta per individuare l’area sulla quale concentrare i propri sforzi commerciali. Per scegliere nel modo migliore sarà sempre necessario avere una conoscenza approfondita dei mercati e delle tendenze locali per il proprio settore di appartenenza. Tutto questo senza poi dimenticarsi di tenere in considerazione aspetti legati a fenomeni culturali e sociali, ma anche a legislazione e burocrazia legata alle esportazioni nel Paese. Questi, e non solo, sono gli elementi che restringeranno il campo durante la ricerca. Le variabili sono quindi molte, la chiave per aver maggior successo è affidarsi a degli esperti che saranno in grado di aiutare e approfondire queste nozioni grazie a studi settoriali ed esperienza.

>> LEGGI ANCHE: PASSARE AL DIGITALE NEL B2B: ALCUNI CONSIGLI PER INIZIARE!

Fare export B2B online: l’opportunità di Alibaba.com

Come accennavamo all’inizio i numeri sulle vendite online del B2B italiano sono promettenti per le aziende che stanno pensando di avviare una strategia di export digitale. Prendiamo per esempio un dato rilevato dal Digital Export Observatory della School of Management del Politecnico di Milano: già nel 2020 l’export B2B online ha registrato un fatturato di quasi 4 volte maggiore rispetto al B2C. Segno che le potenzialità e l’importanza dell’online B2B stanno ricevendo sempre più la giusta considerazione.

Per avere successo e ottenere i risultati sperati però è essenziale conoscere i mezzi a propria disposizione. Una delle principali piattaforme attraverso le quali è possibile raggiungere clienti internazionali per esempio è Alibaba.com. La fiera online B2B di Jack Ma, con più di 26 milioni di buyer attivi, è oggi la più grande non solo in termini di bacino di utenti e di espansione globale, ma anche in termini di lingue disponibili (che sono ben 16). Ciò aiuta l’avvicinamento a partner anche molto lontani.

Un progetto presente all’interno della piattaforma che ha dato uno stimolo importante all’export Made in Italy è stato quello lanciato da Agenzia ICE: il cosiddetto “Made in Italy Pavilion”. Il padiglione, pensato per essere una vetrina permanente dei prodotti italiani, ha visto nel corso degli ultimi mesi l’ingresso di circa 1000 PMI italiane desiderose di portare la propria offerta all’estero. Grazie al bando aperto da ICE queste aziende si sono così posizionate in piattaforma, dove hanno avuto sia la possibilità di ricevere una visibilità accentuata grazie al padiglione dedicato al tricolore sia quella di lavorare individualmente sull’ottimizzazione del proprio profilo aziendale e catalogo, così da proporsi al meglio ai buyer internazionali. 

Fonte: Alibaba.com


SCOPRI L’OPPORTUNITÀ DI ALIBABA.COM

Alibaba.com è una piattaforma digitale che offre moltissime opportunità di espansione per l’export B2B. East Media B2B può aiutarti a inserirti su questa piattaforma e a ricavarne il massimo dei risultati. Vuoi saperne di più? Scarica la proposta di East Media B2B!

settori trainanti dell'export B2B

Cliccando sull’immagine verrai reindirizzato a un form per il download della proposta in formato PDF.

Visita il nostro sito e il nostro blog per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Arianna Colombini

Appassionata di lingue e cultura russa, moda e viaggi. Ama scoprire il mondo da più punti di vista, con mente ed occhi aperti.