Single Day (cinese): la più grande “festa” dello shopping al mondo

Lasciate perdere il Black Friday oppure il Cyber Monday, è il Single Day il vero evento dello shopping sfrenato. In Cina ogni 11 novembre, in risposta al San Valentino, si celebra la festa dedicata ai single. Una ricorrenza che nel giro di pochi anni è diventata il più grande evento commerciale al mondo.

Basti pensare che l’anno scorso, il colosso e-commerce Alibaba ha fatturato cifre da record. In sole 24 ore ha registrato vendite per oltre 14 miliardi di euro, il 25% rispetto al 2015. Ma a impressionare è il confronto con gli ormai popolari Black Friday e Cyber Monday. Questi due eventi, sommati, hanno raggiunto i 6 miliardi. Meno della metà del Single Day!

 

Quando nasce il Single Day in Cina

Per quanto oggi il Single Day abbia i connotati di un evento puramente commerciale, questa celebrazione ha radici romantiche. Si tratta infatti di una festa popolare nata nel 1993 presso l’Università di Nanchino.

Una giornata da dedicare a se stessi e, magari, regalarsi quelle cose che uno ha sempre desiderato. Come il giorno di San Valentino, quando le coppie si fanno dei regali in nome del reciproco affetto.

La data venne scelta associando l’idioma cinese di single, rappresentato da un solo tratto “ 一” con le cifre che si ripetono nella data dell’11 novembre (11/11), un uso tipicamente cinese.

 

> Digital marketing in Cina? Scarica la guida 2017

 

Un evento dalle cifre da capogiro

Con oltre 500 milioni di clienti online e più di 140.000 Brand, quest’anno Alibaba puntata a raggiungere un nuovo record di vendite durante il Single Day. La formula, in fondo, è di quelle di sicuro successo: offrire per 24 ore tantissimi prodotti super scontati. Delle vere e proprie occasioni a prezzi irripetitibili.

 

>>Leggi anche: Alibaba e l’esplosione dell’e commerce in Cina

 

Se negli ultimi due anni il Gruppo cinese ha registrato vendite da Guinness dei primati, le proiezioni sono ancora in crescita. Già quest’anno si potrebbero superare i 17 miliardi di euro. E, secondo gli analisti, finanziari, con la crescente popolarità del Single Day a livello internazionale raggiungere i 20 miliardi di euro in pochi anni.

 

Una grande opportunità per tutte le Aziende

Già ribattezzato come il “Black Friday cinese”, l’anno scorso durante il Single Day su Tmall (la piattaforma e-commerco di Alibaba) sono stati venduti 64 milioni di televisori, oltre 13 milioni di smartphone, 11 milioni di orologi…e ben 6 milioni di automobili!

Bastano questi numeri per evidenziare quali opportunità rappresentino eventi come il Single Day. Per poterle cogliere appieno è bene però pianificare una corretta strategia di comunicazione che tenga conto di diversi fattori.

Avere la miglior offerta del giorno in evidenza può non essere sufficiente. Con vendite che si concentrano in sole 24 ore il consumatore andrà dapprima a cercare il prodotto più desiderato. Quello che vorrebbe acquistare da tempo, ma che ha aspettato fino al Single Day per approfittare di un grande risparmio.

 

Digital Marketing in Cina

Clicca sulla foto e scarica in formato PDF la “Guida 2017 al Digital Marketing in Cina” 

Ecco come “ingolosire” i potenziali consumatori

Tenuto conto di questo comportamento è bene “scaldare” il potenziale consumatore e far crescere il suo desiderio di acquisto nel periodo precedente l’11 novembre.

L’ideale per avere una comunicazione davvero efficace sarebbe combinare diverse strategie. I consumatori cinesi sono “diffidenti” e prima di finalizzare un acquisto sono soliti verificare le informazioni attraverso diverso canali: social network, siti web e opinion leader.

Ricordiamo che in Cina gli utenti, oltre 730 milioni di persone, ogni giorno si collegano a piattaforme diverse dalle nostre. Al posto di Facebook o Twitter utilizzano WeChat e Weibo. Mentre le ricerche online le fanno su Baidu, il principale motore di ricerca locale, e non Google.

 

> Leggi anche: Baidu, come ottimizzare il sito per il motore di ricerca cinese

> Leggi anche: Hosting in Cina, a cosa serve e come ottenerlo

 

Se si vuole raggiungere i consumatori cinesi è fondamentale quindi avere degli account ufficiali verificati sui loro social network e avere un sito web aziendale ben indicizzato sul loro motore di ricerca. Senza dimenticare l’apporto degli opinion leader come i blogger che in Cina godono di grande seguito e reputazione.

 

Un esempio di campagna che Coca Cola ha realizzato per una limited edition

Per tutte le occasioni speciali

Di seguito vi proponiamo due esempi di campagne marketing che possono tornare utili per il Single Day, ma anche per altre iniziative o ricorrenze.

  • Flash Sale. Le vendite lampo sono uno dei metodi di promozione oggi più diffusi. Possono essere promosse via WeChat con un articolo da condividere ai propri follower da agganciare a una landing page con le promozioni.
  • Limited Edition. Un’altra strategia, molto comune, è quella di creare una serie limitata di un prodotto, disponibile solo online per un determinato evento. Una strategia molto valida se si vuole promuovere un prodotto di largo consumo, come per esempio del settore cosmetica, food oppure beverage.

Anche in questo caso, perché le campagne siano efficaci, è bene supportare la comunicazione sfruttando i diversi canali digitali in modo da generare viralità e creare brand awareness.

 

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Cina? 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. 

Per informazioni scrivici e ti contatteremo in brevissimo tempo. LA CINA E’ VICINA… –>  info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>