La guida al Single’s Day cinese: la “festa” dello shopping online

Segnatevi questa data: 11 novembre. Ovvero il giorno del Single’s Day in Cina, una festa popolare nata nel 1993 presso l’Università di Nanchino. Se non ne avete sentito parlare prima, sappiate che il Single Day rappresenta una giornata da dedicare a se stessi e (magari) comprare quelle cose che uno ha sempre desiderato. Un po’ come per il giorno di San Valentino, quando le coppie si fanno dei regali in nome del reciproco affetto. La data venne scelta associando l’idioma cinese di single, rappresentato da un solo tratto “” con le cifre che si ripetono nella data dell’11 novembre (11/11), un uso tipicamente cinese.

Negli ultimi anni, con il boom economico e la diffusione delle piattaforme ecommerce, il Single’s Day si è via via trasformato in una giornata di shopping sfrenato di grande opportunità commerciale per le aziende. Già rinominato come il “Black Friday cinese”, l’anno scorso su Tmall (in alto la homepage di quest’anno), la piattaforma ecommerce del gruppo Alibaba, in sole 24 ore sono stati venduti 64 milioni di televisori, oltre 13 milioni di smartphone, 11 milioni di orologi e 6 milioni di vetture… Tanto che nel 2015 il Gruppo Alibaba ha fatturato 14 miliardi di dollari in una sola giornata, con un ritmo davvero incalzante: con circa 120.000 ordini ogni minuto dopo solo 12 ore è stato superato il fatturato del 2014 (9,3 miliardi di dollari). Interessante notare che 7 ordini su 10 sono stati eseguiti attraverso dispositivi mobile…

Single Day in Cina: la promozione sui canali digital

Si tratta di numeri davvero impressionanti se rapportati ai dati di vendite (non solo online) del mercato italiano ed europeo che danno un’idea della grande opportunità commerciali del Single’s Day. Ma cosa devono fare le Aziende per sfruttare a proprio vantaggio questa giornata sui canali digital?

tmall-singles-day-1024x969

La homepage di Tmall per dispositivi mobile realizzata in occasione del Single’s Day 2015.

Innanzitutto, come più volte ricordato, bisogna sviluppare una comunicazione in linea con i consumatori cinesi. Dal punto di vista grafico, nella fase di concezione e realizzazione della propria pagina promozionale sono da privilegiare soluzioni vivaci, ricche di contenuti e piene di offerte. Un design “sovraffollato” che crea un forte sentimento di urgenza stimolando di fatto l’acquisto compulsivo. Inoltre, è consigliabile avere in prima posizione il banner con la migliore offerta del giorno, seguito da categorie dei prodotti (come i più veduti, gli ultimi arrivati…) e infine le promozioni suddivise per brand oppure categoria di prodotto.

Un fine, quest’ultimo, che si può raggiungere guidando gli utenti verso l’acquisto finale durante il Single’s Day, pianificando una serie di attività sui principali social network cinesi e coinvolgendo i  KOL (Key Opinion Leader).

Single Day in Cina: come sviluppare la giusta strategia

Le strategie che un’Azienda/Brand può attuare per creare attenzione e veicolare i consumatori cinesi verso i propri prodotti/servizi in occasione del Single’s Day sono molte. Di seguito vi proponiamo alcuni esempi, che potrebbero tornarvi utili anche per altre campagne o iniziative. L’ideale, per avere una comunicazione davvero efficace, sarebbe quello di combinare le diverse strategie: ricordiamo che i consumatori cinesi prima di finalizzare un acquisto sono soliti verificare le informazioni attraverso i diversi canali: social network, siti web e opinion leader.

Una prima strategia da applicare nei giorni che precedono il Single’s Day cinese può essere quella delle Flash Sale, ovvero delle vendite lampo. Uno dei metodi di promozione oggi più diffusi, che può essere promosso via WeChat con un articolo da condividere ai propri follower da agganciare a una landing page con le promozioni.

Un’altra strategia, oggi molto comune, è quella invece di creare una limited edition del prodotto, disponibile solo online per la giornata del Single’s Day. Specialmente se si vuole promuovere un prodotto di largo consumo, che faccia parte per esempio delle categorie cosmetica, food oppure beverage.

Un esempio di campagna che Coca Cola ha realizzato per una limited edition

Un esempio di campagna che Coca Cola ha realizzato della bottiglietta limited edition per il Single’s Day del 2015.

Meno diffusi, ma sicuramente interessanti per generare viralità e quindi accrescere la brand awareness, sono poi i gruppi di acquisto. Applicati al Single’s Day, sono la strategia perfetta da utilizzare sui canali social: gli utenti possono ottenere uno sconto se condividono l’offerta e invitano gli amici ad acquistare loro stessi il prodotto.

Infine, un’altra strategia può essere quella di ricorrere live streaming, una funzionalità che verrà sempre più implementata dai social network cinesi, oltre alle piattaforme dedicate come TaoBao. Il live streaming offre molti vantaggi (è emozionale, crea engagment, permette di ottenere dei feedback in tempo reale) e si dimostra realmente efficace quando si affida la promozione di un prodotto anche al sostegno di una celebrità del web come un key opinion leader. Con due evidenti vantaggi: il messaggio promozionale passerà attraverso i canali istituzionali del brand/Azienda e quelli del KOL partner.

Per conoscere meglio gli aspetti legati alla comunicazione in Cina e approfondire nel dettaglio i diversi canali digitali potete leggere e scaricare (gratis in formato PDF) l’estratto “Il boom del settore digitale” del Rapporto Annuale “La Cina nel 2016” della Fondazione Italia Cina.

> Per restare invece sempre aggiornati sulle ultime novità dalla Cina legate a comunicazione e marketing iscrivetevi alla nostra NEWSLETTER

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>