Negozio virtuale: Alibaba testa in Russia lo shopping del futuro (prossimo)

Negozio virtuale: Alibaba in Russia testa lo shopping del futuro con la realtà virtuale

 

Il negozio virtuale diventa realtà in Russia grazie al Gruppo Alibaba. I clienti hanno potuto visionare i prodotti da acquistare su Aliexpress con la realtà virtuale. In arrivo una rivoluzione?

 

Dal sogno alla realtà: il negozio virtuale non è più una fantasia. Almeno in Russia, dove il gruppo Alibaba ha scelto di lanciare 11 virtual shop in alcune città campione per la piattaforma e-commerce Aliexpress. L’obiettivo? Testare un nuovo modo di fare acquisti e attirare nuovi clienti.

All’inizio dello scorso novembre sono stati inaugurati dei negozi virtuali a Ekaterinburg, Omsk, Chelyabisnsk, Novosibirsk, Ufa, Samara, Kazan, Rostov sul Don, Nizhnij Novgorod, Mosca e San Pietroburgo.  Undici in totale… come la data del 11 novembre nella quale si celebra in Cina il Single’s day che Alibaba ha trasformato nel Global Shopping Festival.

Già, perché l’obiettivo del gruppo Alibaba era uno: attirare potenziali nuovi clienti e fargli vivere l’esperienza della realtà virtuale potendo scegliere tra prodotti che avrebbero poi potuto acquistare online con un forte sconto proprio l’11 novembre, durante il Global Shopping Festival.

Un’operazione dal cui esito il colosso cinese sta valutando come e con quali tempistiche investire nei negozi virtuali anche in altri Paesi. Un progetto che promette di rivoluzionare le strategie marketing e commerciali a livello globale, unendo sempre più il mondo “online” e “offline”.

> Leggi anche: Alibaba record: quasi 22 miliardi di euro in 24 ore. Vi sveliamo i segreti del successo

Negozio virtuale

Il concept del negozio virtuale di Aliexpress in Russia

Negozio virtuale: come funziona

Ma come funziona all’atto pratico un negozio virtuale? Essenzialmente si tratta di un’evoluzione dei più avanzati pop-up store dove il cliente entra, visiona un prodotto e finalizza l’acquisto pagando in via telematica con spedizione della merce a domicilio.

La differenza è che il negozio in quanto tale semplicemente non esiste. L’ambiente e i prodotti vengono ricostruiti al computer e visualizzati attraverso speciali visori per la realtà virtuale. Una volta indossati, l’utente può osservare i prodotti da diverse angolazioni e ricevere tutte le informazioni sul prodotto attraverso dei menu.

Grazie a un account collegato direttamente con una piattaforma e-commerce, Aliexpress in questo caso, l’utente può infine finalizzare l’acquisto inserendo il prodotto in un paniere, come abitualmente farebbe sul sito e-commerce davanti al proprio pc, tablet oppure smartphone.

> Leggi anche: Realtà aumentata e virtuale: il futuro (prossimo) del marketing in Cina

Negozio virtuale

Uno dei negozi virtuali aperti in Russia per l’iniziativa di Aliexpress

Russia, un Paese scelto non a caso

Non deve sorprendere che per questo test il gruppo Alibaba abbia scelto le città russe. Gli acquisti online sono in forte espansione in Russia. Le previsioni per il 2017 parlano di un volume di circa 16 miliardi di euro. Una crescita esponenziale si si considera che nel 2011 era di soli 3,4 miliardi di euro.

Aliexpress, la piattaforma di vendita online di Alibaba, è stata lanciata in Russia nel 2015. Oggi è il sito e-commerce cross-boarder con il maggior numero di visite. E il gruppo Alibaba sta spingendo forte sull’acceleratore per guadagnare importanti quote di mercato offrendo sempre più servizi.

Questa primavera, per esempio, nelle principali 20 città russe è stato avviato un servizio di consegna garantito in 24 ore, per i prodotti più tecnologici e maggiormente richiesti come gli smartphone Samsung e Apple, i notebooks di Asus e Lenovo.

Inoltre, non sarà certo un caso, Ilka Flaks, fondatore di Fibrum, una start-up che sviluppa e produce visori per la realtà virtuale, nel 2016 aveva incontrato Jack Ma, il grande capo del Gruppo Alibaba.

> Leggi anche: e-Commerce, Ozon, l’ “Amazon russo” da tenere sott’occhio

 

Realtà virtuale e aumentata, il futuro (prossimo) del marketing

La realtà virtuale è una tecnologia che il  gruppo Alibaba sta sperimentando già dal 2016 in Cina dove ha lanciato Buy+. Si tratta di una nuova piattaforma e-commerce basata sulla realtà virtuale dove gli utenti possono vedere, provare e acquistare direttamente i prodotti, come mostra il video qui sopra.

La portata rivoluzionaria della realtà virtuale non è da sottovalutare. Se da un punto di vista marketing apre a nuovi scenari, da quello commerciale cambia le regole del gioco permettendo alle aziende di raggiungere i consumatori di un altro Paese, anche se non si è presenti con un vero e proprio negozio fisico pur riproducendone l’atmosfera.

Per approfondire questo argomento, consigliamo di leggere l’articolo dedicato proprio alle tecnologie della realtà virtuale, aumentata e riconoscimento facciale. Indica come queste tecnologie sono state utilizzate dal gruppo Alibaba e importanti Brand del fashion e della ristorazione per coinvolgere i potenziali clienti.

Una pubblicità di Yandex, il principale motore di ricerca in Russia.

Anche in Russia la comunicazione è sempre più digital

Con previsioni che i consumatori saranno sempre più orientati verso gli acquisti online appare chiaro che pure  la comunicazione deve correre sul web. Anche in Russia un’Azienda non può pensare di promuoversi solo sui canali tradizionali come televisione e stampa.

Per farlo digitalmente, però, bisogna tenere conto di alcune peculiarità del mercato russo. Con oltre 100 milioni di utenti attivi quotidianamente, la Russia è una macro-regione del web con diverse e popolari piattaforme digitali. Per esempio, il principale motore di ricerca è Yandex e non Google. Per il servizio di posta elettronica viene usato Mail.ru e non Gmail.

Differenti sono anche i social network: Facebook (che rischia di essere bloccato) ha una penetrazione solo nella popolazione più giovane che risiede a Mosca e San Pietroburgo. Gli over 30 e il resto del territorio russo è abituato a utilizzare VKontakte e Odnoklassniki. Per attuare delle efficaci strategie marketing in Russia è quindi fondamentale utilizzare i giusti canali.

 

 

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Russia?

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Per informazioni scrivici e ti contatteremo in brevissimo tempo. LA RUSSIA E’ VICINA….–> info@east-media.net

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>