Nel contesto emergenziale dovuto alla pandemia da Coronavirus, Regione Lombardia e Unioncamere hanno deciso di pubblicare i nuovi bandi e-commerce 2020. Il loro obiettivo è quello di individuare dei canali alternativi di commercio per le aziende lombarde. Queste hanno quindi la possibilità di inserirsi in mercati esteri a costi trattenuti. Quali sono le opportunità per i brand che vogliano investire sulla Russia? Scopriamole assieme.

 

>>LEGGI ANCHE: EXPORT IN RUSSIA: CHECK LIST DELLE OPPORTUNITÀ PER IL MADE IN ITALY

 

Nuovi bandi e-commerce: cosa prevedono

I bandi e-commerce prevedono di erogare contributi alle Micro Piccole e Medie Imprese – MPMI – che vogliono sviluppare o rafforzare l’export tramite i canali digitali. Questi valgono sia per le aziende B2B sia per quelle B2C. In questo modo, le istituzioni vogliono incentivare l’accesso a piattaforme cross-border locali – siano essi siti o App mobile.

– Si intende erogare per le MPMI lombarde contributi a fondo perduto per un minimo di €4.000 e un massimo di €10.000. Questi poi potranno essere sfruttati per coprire fino al 70% le spese sostenute – al netto di IVA – per il posizionamento su piattaforme e-commerce.

Si tratta quindi di sostegni particolarmente indicati per le aziende che vogliano investire in un mercato in crescita come quello russo.

 

Commercio online in Russia: trend del 2020

Il commercio online in Russia cela grandi opportunità per i brand del Made in Italy. Nel solo 2019, sono state 98,1 milioni le persone che hanno deciso di finalizzare i propri acquisti online. Si tratta però di numeri in costante crescita. Nel primo quadrimestre 2020, a causa della pandemia, l’e-commerce ha registrato un boom di interesse da parte degli utenti locali. Ad aprile erano 65 milioni i russi che hanno preferito l’online all’offline e il trend si prospetta in aumento. Il 75% dei nuovi utenti e-commerce ha dichiarato infatti di voler riacquistare su una piattaforma digitale nei prossimi tre anni.

Quale momento migliore, allora, per iniziare a vendere online in Russia? Scopriamo assieme come fare!

 

Ozon homepage

Homepage di Ozon.ru, più grande e-commerce generalista russo transfrontaliero

 

>>LEGGI ANCHE: VENDERE ONLINE IN RUSSIA: LE PRINCIPALI PIATTAFORME E-COMMERCE

 

Vendere nella Federazione con Ozon

Ozon è tra le piattaforme di commercio online di maggiore successo nel Paese della Piazza Rossa. Nel solo 2019, ha fatturato 80,5 miliardi di rubli. La pandemia ha accelerato la sua crescita e nel primo quadrimestre 2020 ha registrato un +128% nel GMV – Gross Merchandise Volume. Oltre a ciò, si configura come un marketplace mobile responsive, registrando il 66% di ordini da mobile.

Non solo Ozon è tra i più grandi marketplace generalisti, ma è anche l’unico ad effettuare cross-border nella Federazione. La modalità transfrontaliera permette ai brand stranieri di commerciare direttamente nella Federazione. Questa non pone particolari restrizioni alle aziende ed è per questo un’opportunità per piccole e grandi imprese di incrementare i volumi di mercato.

 

>>LEGGI ANCHE: OZON: IL PRIMO MARKETPLACE RUSSO A SUPPORTO DEL CROSS-BORDER

 

Paragrafo su dati di Ozon

Per la gamma di servizi offerti, Ozon viene spesso paragonato all’Amazon russo. Ed effettivamente, oltre alla audience di più di 2 milioni di utenti attivi ogni trimestre, accoglie in sé diversi pregi. Tra questi, il marketplace è in grado di spedire più di 100.000 ordini al giorno in circa 6.500 città in tutta la Russia. Il vasto assordimento di prodotti, poi, permette ad Ozon di raggiungere diversa target audience. Tra i settori più apprezzati nell’ultimo anno:

– Elettronica

– Prodotti per bambini

– Libri

– Fashion

 

Bandi e-commerce ozon

Share merceologico su Ozon.ru
Fonte: Ozon, luglio 2020

 

Il marketplace russo può considerarsi senz’altro il leader nell’elettronica. Nonostante ciò, sta sempre più puntando su settori merceologici quali modafood. Nel primo caso, ha avviato una collaborazione con il marchio tedesco Otto Group e il partner bonprix, e ha lanciato una collezione di moda originale firmata Ozon. Il secondo, invece, ha registrato una crescita rispetto all’anno 2019. I russi sono sempre più interessati all’acquisto di prodotti Made in Italy appartenenti a queste due categorie.

 

Bandi e-commerce 2020, un’opportunità da sfruttare dalle aziende lombarde

I bandi sono stati pubblicati a giugno e rimarranno attivi fino a settembre. Perché non approfittarne per inserire la vostra azienda in un mercato così prospero come quello russo? Elaborare una strategia digitale e di internazionalizzazione può sembrare complicato, è vero. Affidandosi però ad agenzie specializzate, come East Media, il processo può essere semplificato. Affianchiamo infatti i brand nella progettazione di un piano che gli permetta di raggiungere i propri obiettivi, aumentando revenue e pubblico interessato.

 


 

Vuoi scoprire tutte le novità del digital marketing in Russia nel 2020? Scarica questo report firmato East Media e non perdere l’occasione di scoprire come strutturare al meglio la tua digital strategy.

Vuoi saperne di più? Scarica il report! Scarica il report cliccando sull’immagine sotto!

 

Digital marketing Russia 2020

 

Visita il nostro sito e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Federica Dileo

Appassionata di letteratura e musica dei generi più svariati. Il suo amore nei confronti della Russia risale al primo romanzo di Dostoevskij che ha letto: Memorie dal sottosuolo.