Tencent continua a sfidare i colossi dell’e-commerce Alibaba, JD.com e Pinduoduo con il suo ultimo ritrovato, i WeChat Minishop (attenzione: non vanno confusi con i mini-program!). Anche se sono ancora in fase di beta testing, questi nuovi store virtuali potrebbero rivelarsi uno strumento strategico per le aziende. Infatti vendere in Cina diventerebbe molto più accessibile anche per chi ha un budget ridotto. Andiamo dunque a vedere cosa sono e come funzionano i WeChat Minishop.

Cosa sono i WeChat Minishop

I Minishop, chiamati anche WeStore (in cinese 微信小店 Weixin Xiaodian) sono dei negozi virtuali che si possono aprire all’interno di WeChat, la “Super App” cinese con una base di ben 1,2 miliardi di utenti. Dal punto di vista tecnico si configurano come siti e-commerce che gli utenti possono visitare senza uscire dall’App. Anche l’interfaccia è simile a quella di WeChat e il passaggio allo store non è ostacolato da richieste di mail, password o altri dati. Infatti questi ultimi vengono presi direttamente dall’account dell’utente.

L’apertura dei WeChat Minishop richiede pochi click e non vanno sostenuti costi particolari. Infatti non è nemmeno necessario lasciare un deposito, cosa piuttosto usuale per le piattaforme e-commerce (come per esempio Taobao). 

Questi nuovi store virtuali supporteranno la vendita di oltre 1500 categorie di prodotti. Fra di essi saranno compresi l’elettronica, l’abbigliamento, gli elettrodomestici per la casa, i cosmetici, le bevande e i prodotti per animali. Naturalmente sarà necessario possedere una licenza per la vendita. Inoltre bisognerà vedere come Tencent gestirà il controllo della qualità dei prodotti. Infatti questa modalità di apertura così veloce e comoda potrebbe facilitare la vendita di merce contraffatta o illegale

Per il momento i WeChat Minishop non sono ancora disponibili a tutti. Tencent sta conducendo dei beta test nei quali sono compresi solo gli account aziendali. L’intenzione, in ogni caso, è quella di estendere la nuova funzione a tutti gli utenti in futuro.  

WeChat Minishop

Catalogo dei prodotti e pagina prodotto di un WeChat Minishop. Fonte: China Internet Watch.

>>LEGGI ANCHE: 10 FUNZIONI DI WECHAT DA SFRUTTARE PER PROMUOVERE IL TUO BRAND

Altre caratteristiche

I WeChat Minishop hanno una serie di altre caratteristiche che li rendono molto interessanti. Prima di tutto possono essere condivisi sui WeChat Moments. Questa è la sezione dell’App dove si crea una sorta di feed simile a quello di Facebook, dunque si aumenta notevolmente il traffico di nuovi utenti verso lo store. Tuttavia i Minishop non possono essere linkati all’interno delle newsletter degli account ufficiali, cosa che invece è possibile fare per i WeChat mini-program. Questo significa che il traffico generato sui Minishop potrebbe essere qualitativamente inferiore e la audience meno targettizzata rispetto ai mini-program. 

In secondo luogo i Minishop hanno il vantaggio di essere accessibili anche all’esterno di WeChat. Per esempio possono essere utilizzati per guidare le vendite anche da Weibo o in modalità desktop. Questo è chiaramente un ottimo modo per non disperdere il traffico proveniente da piattaforme diverse e concentrarlo tutto in un unico punto di arrivo.

WeChat Minishop e WeChat mini-program

Forse vi starete chiedendo quale sia la differenza fra i WeChat Minishop e i WeChat mini-program. Infatti anche questi ultimi, lanciati nel 2017 da Tencent e da allora diffusissimi in Cina, permettono la vendita di prodotti tramite WeChat. I brand possono creare i cosiddetti mini-commerce collegati al proprio account ufficiale e sfruttarli come canale di vendita alternativo ai grandi marketplace.

Da quanto è noto al momento, i WeChat Minishop dovrebbero essere più facili da aprire rispetto ai mini-program. Infatti, sebbene questi ultimi siano delle mini-App integrate in WeChat, necessitano di un developer esterno. Per questo richiedono anche un certo investimento iniziale, soprattutto se sono monomarca. Se invece sono strutturati come un piccolo marketplace i costi sono più abbordabili, ma comunque esistenti. 

I WeChat Minishop, invece, non richiedono lavoro preliminare per l’apertura e soprattutto non presentano costi di nessun genere. Dovrebbero dunque permettere davvero a tutte le aziende, anche piccole, di vendere direttamente all’interno di WeChat. È comunque chiaro che sono stati lanciati proprio sulla scia del successo dei mini-program, che non andranno a sostituire.

>>LEGGI ANCHE: WECHAT MINI-PROGRAM: L’ASSO NELLA MANICA DEI BRAND

 

Principali funzioni dei WeChat Minishop

Oltre a permettere la vendita di prodotti online i nuovi WeChat Minishop dispongono di una serie di funzionalità davvero strategiche per le aziende. Fra di esse troviamo:

– Gestione degli ordini

– Product marketing

– Logistica

– Servizio clienti

– Altri servizi post vendita

Inoltre sarà possibile collegare i Minishop a WeChat Channels, la sezione live streaming dell’App. Anch’essa è una novità, lanciata da Tencent per inserire WeChat nel fruttuoso mercato delle short-video App in Cina. Grazie al collegamento con gli store virtuali, il live streaming potrebbe diventare una potente arma per generare traffico aggiuntivo sulle pagine prodotto e aumentare le conversioni. La logica sarebbe, dunque, la stessa sulla quale si basa il collegamento fra l’App di live streaming Taobao Live e la piattaforma e-commerce Taobao

>>LEGGI ANCHE: LIVE STREAMING: COME E PERCHÉ UTILIZZARLO PER COMUNICARE IN CINA NEL 2020

Uno strumento strategico per le piccole aziende

I WeChat Minishop possono davvero rivelarsi un’ottima soluzione per l’inserimento sul mercato online cinese delle piccole aziende con un budget limitato. Naturalmente bisognerà osservare il loro sviluppo nei prossimi mesi e capire come Tencent ne gestirà tutti gli aspetti. La fase di beta testing sarà dunque importante per capire appieno le potenzialità di questo nuovo strumento. Fra gli elementi da tenere sotto osservazione ci sono per esempio lo shipping della merce, la qustione della legal entity dell’azienda e il rischio della vendita di prodotti falsi.

Tuttavia le premesse per il momento sono buone. I Minishop possono costituire un valido canale di vendita aggiuntivo sia ai grandi marketplace che ai WeChat mini-program. Sicuramente hanno il vantaggio di condensare all’interno dell’App tutte le attività pre, durante e post vendita. C’è poi l’aspetto molto interessante del live streaming, sempre più fondamentale per catturare l’attenzione degli utenti digitali cinesi. Tuttavia difficilmente potranno sostituire i ben avviati mini-program. Insomma, non ci resta che vedere cosa succederà nei prossimi mesi, ma anche questa volta il colosso del tech Tencent sembra aver azzeccato la mossa!


Per avere una visione completa di tutto ciò che si può fare con WeChat non ti resta che scaricare il nostro report sull’argomento. Clicca sull’immagine sotto!

WeChat per le aziende WeChat pay

Clicca sull’immagine per scaricare la guida su come fare marketing usando WeChat.

Visita il nostro sito e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Irene Cassanmagnago

Laureata in mediazione linguistica e studentessa di lingue, comunicazione e relazioni internazionali. Attualmente alla scoperta del mondo del marketing e della comunicazione con un focus sul panorama digitale cinese.