Ozon: ecco l’e-commerce russo da tenere sott’occhio

Ozon: l’e-commerce russo da tenere sott’occhio

Ozon.ru, Wildberries, Ulmart, Eldorado… sono questi alcuni dei principali siti e-commerce russi. Un fenomeno, quello degli acquisti online, in forte espansione anche in Russia. Nel 2015 il volume complessivo di acquisti online era pari a 10 miliardi di euro. Nel 2016 è cresciuto a 13 miliardi e le previsioni per il 2017 parlano di 16 miliardi di euro. Una crescita esponenziale se si considera che nel 2011 era di soli 3,4 miliardi di euro.

Da una ricerca condotta da Yandex.Money nelle principali città su un campione di 700.000 persone con età compresa tra i 25 e 44 anni, emerge che 3 persone su 4 hanno eseguito almeno un pagamento online nell’ultimo anno e ben 4 su 10 dichiara di farlo abitualmente una o più volte al mese.

Stando ai dati raccolti da Data Insight, i settori che sono cresciuti maggiormente negli ultimi due anni sono quelli di articoli sportivi, tempo libero, oggetti per gli animali domestici, abbigliamento, scarpe e prodotti per i bambini.

Passi da gigante negli ultimi due anni

Tra le diverse piattaforme russe Ozon è quella che si sta mettendo maggiormente in evidenza. In accordo ai dati TNS, Ozon è stato il sito e-commerce russo più popolare con 9 milioni di utenti unici al mese. Considerato l’Amazon russo per il tipo di servizio offerto e consegne garantite entro 24 ore, Ozon oggi vende online oltre 4,3 milioni di oggetti di ogni genere. Fondato nel 1998 dalla software house Reksoft inizialmente per la vendita di libri online, negli anni ha ampliato i settori merceologici diventando una delle principali piattaforme russe per il retail online.

>>> Potrebbe interessarti: Yandex, East Media partner privilegiato per il mercato italiano

Dal 2012 al 2016 il numero di ordini è cresciuto da 3,1 milioni a 5,7 milioni, il 24% in più rispetto al 2015. Mentre negli ultimi due anni il tasso di conversione di Ozon è più che raddoppiato, passando dall’1,3% al 3,3%. Le ricerche sono cresciute del 200% anno su anno.

Ozon: in crescita grazie anche a Yandex

Si tratta di risultati ottenuti in larga misura grazie al digital marketing, in particolare ai tool Yandex Audience e Yandex Metrica. Come ha dichiarato Konstantin Bayandin, Online Marketing and Pricing Director di Ozon, “il segreto è stata l’analisi e la segmentazione dei dati sui visitatori del portale e il comportamento dei consumatori. Grazie agli strumenti di Yandex, abbiamo raggruppato i consumatori in base alle loro abitudini di acquisto e fatto campagne marketing mirate che hanno garantito un tasso di conversione maggiore e una migliore fidelizzazione: si è abbassato il tempo medio dopo il primo acquisto”.

Inoltre, grazie alle campagne rivolte a settori specifici, gli online shopper di Ozon che acquistano in più di due categorie di prodotto sono cresciuti del 20% rispetto al 2015. “Grazie al digital marketing siamo riusciti a fare cross-selling e upselling, meglio di quanto non avessimo fatto in precedenza con le campagne marketing via mail” riferisce sempre Bayandin.

Yandex: il primo motore di ricerca in Russia

Yandex  si conferma quindi sempre più una piattaforma fondamentale per il digital marketing in Russia. Ricordiamo che con oltre 103 milioni di persone che accedono regolarmente a internet, la Russia è il paese in Europa con il più alto numero di utenti digitali. Qui, però, vengono utilizzate piattaforme digitali diverse da quelle più popolari in Italia. A cominciare dai motori di ricerca, dato che Yandex prende il posto del più noto Google e rappresenta un ecosistema all’interno del web russo.

Il principale motore di ricerca russo è uno strumento necessario sul quale investire per far sì che un’azienda o brand si faccia trovare nelle prime posizioni della serp nelle ricerche. Oppure venga suggerita nelle campagne di pubblicità come quelle pay per click.

>>> Leggi anche, novità 2017 Yandex:  le novità dallo YANDEX EXPERT SUMMIT 2017

Fondato nel 1990, Yandex ha un alto tasso di fedeltà tra gli utenti più maturi.

Google qui non è il più utilizzato e che l’utilizzo del motore di ricerca americano si concentra essenzialmente nell’area di Mosca tra la popolazione più giovane. Yandex, pensato e sviluppato appositamente per la mentalità dell’utente russofono, invece, è estremamente popolare anche fuori dai confini e utilizzato in Bielorussia, Ucraina e Kazakistan.

 

>>Vuoi saperne di più su come entrare e vendere in Russia?

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

 

 

>>>  Hai bisogno di supporto per la tua Comunicazione in Russia?

SCRIVICI: info@east-media.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>