Nella cultura gastronomica cinese non c’è l’usanza di consumare vino durante i pasti, come avviene in occidente. Questo perché i cinesi non sono soliti bere bevande fredde a tavola. Tuttavia, negli ultimi anni il settore del vino da importazione ha iniziato ad occupare un segmento sempre più importante nel mercato cinese. 

>> LEGGI ANCHE: VENDERE CON WECHAT IN CINA: SOLUZIONI SU MISURA PER I BRAND

LA CULTURA DEL VINO IN CINA

La Cina è il quinto Paese al mondo per consumi di vino in volume, a seguito di Stati Uniti, Francia, Italia e Germania. Il vino è quindi un settore in rapida crescita, che anno dopo anno sta iniziando ad occupare una buona fetta di mercato cinese.

Anche per quanto riguarda il vino da importazione, ci sono ottime previsioni per le aziende straniere che sperano di ampliarsi Oltre Muraglia. I motivi che fanno ben sperare sono i seguenti:

  1. I consumi globali di vino sono ancora molto bassi 
  2. La capacità del vino di imporsi a tavola è indubbia
  3. I consumi da parte della popolazione femminile sono in crescita costante
  4. Sempre più spesso i giovani abbandonano gradualmente gli alcolici tradizionali (baijiu) per il vino

Ci sono però delle differenze tra la cultura enogastronomica occidentale e quella cinese che è bene considerare. In primis la temperatura: in Cina non è d’uso portare bevande fredde a tavola. In secondo luogo, l’abbinamento con il cibo che, per come lo intendiamo noi occidentali, non è fattibile. Nella tradizione culturale cinese, infatti, le pietanze vengono servite contemporaneamente a tavola. È quindi necessario trovare un vino che si accosti con diversi cibi contemporaneamente.

Wine

IL VINO ITALIANO IN CINA

Dopo aver subìto per prima la crisi del Covid-19, la Cina si sta ora ripartendo a livello economico e sociale. A questa ripresa guarda con interesse l’Italia, in particolare con il vino. Questo ha infatti un grande spazio di crescita e una posizione privilegiata rispetto agli altri paesi. La varietà dei vitigni autoctoni e i valori del Made in Italy in Cina, sono sicuramente carte vincenti. Il vino del Bel Paese per i consumatori cinesi è sinonimo di pregio e lusso. 

Secondo l’ultimo rapporto di Sparkling Wine in the Chinese Market 2019, il vino rosso è il prediletto da più del 70% dei consumatori cinesi. Anche il prosecco si sta ritagliando un importante spazio nel mercato oltre Muraglia. Più della metà degli amanti delle bollicine, infatti, sono Millennials con meno di 35 anni.

>> LEGGI ANCHE: COSA CERCANO I MILLENNIAL E GEN ZERS CINESI: 4 TREND PER IL 2020

UN NUOVO TARGET DI CONSUMATORI: LE DONNE CINESI

Le millennials cinesi, nate negli anni ’90, costituiscono il 50% dei consumatori di bevande alcoliche online in Cina. Le donne comprese tra i 25 e i 30 anni sono quindi un’importante fascia di consumatori nel mercato alcolico online. L’e-commerce del settore alcolici rappresentano il 30% delle vendite totali di wine & spirits in Cina. 

In generale, i giovani consumatori sono determinanti nell’introduzione della cultura del vino oltre Muraglia. L’apertura verso l’Occidente ha spinto le nuove generazioni ad una maggiore internazionalità. Ciò li ha portati ad apprezzare nuove categorie di vino, rispetto a quelle presenti in Cina.

Il portale “Zhongcanyijiu”, specializzato in abbinamenti tra cucina cinese e vino italiano, ha riportato l’analisi dell’agenzia cinese Cbndata.com. Da questa emerge come il Moscato d’Asti sia il vino più ricercato dalle giovani donne cinesi con alto potere d’acquisto. Infatti, in particolare è la popolazione femminile a costituire il 50% dei consumatori che preferisce il vino d’importazione.

She economy:

Questa nuova tendenza che vede le donne come un target decisivo di consumatori è stata etichettata “She economy” (女性的力量), letteralmente “il potere di lei”. Un trend che si è sviluppato maggiormente durante la quarantena. Mamme e donne in carriera sono state identificate come il maggiore gruppo di consumatori a supporto delle vendite. E tra questi hanno infatti dimostrato un grande interesse verso il vino importato.

LEGGI ANCHE: COME VENDERE I PROPRI PRODOTTI SU TMALL, IL PRIMO MARKETPLACE IN CINA

Il consumo di vino da parte delle donne è destinato ad una crescita esponenziale, dovuta dai costanti cambiamenti sociali. Tra questi la maggiore indipendenza delle donne cinesi, che possono ora vantare di una miglior istruzione e stipendi più alti. Questo prestigio sociale le porta quindi a desiderare gusti più ricercati: un ottimo scenario per la crescita del consumo di vino italiano nel Paese del Dragone. 

Tra i fattori che hanno spinto la crescita del vino tra la popolazione femminile, ci sono sicuramente anche i KOL. Un numero sempre maggiore di Influencer donne stanno infatti conquistando il settore del wine. Coinvolgendo, di conseguenza, numerose consumatrici che si sono immedesimate in loro.

Per rispondere a questo nuovo target di consumatori, molti brand di alcolici hanno creato dei nuovi prodotti, appositamente per i gusti delle donne cinesi. Gli elementi caratteristici di queste nuove linee sono:

  1. minor grado alcolico
  2. gusto più aromatizzato e fruttato
  3. packaging accattivante

wine

>> LEGGI ANCHE: INFLUENCER IN CINA: CHI SONO I KOL, COME SCEGLIERLI E COME COLLABORARCI

OPPORTUNITÀ PER IL 2020

Nonostante l’emergenza Covid-19, il mercato del vino in Cina sembra in rapida ripresa. Si prevede che le uscite e le occasioni di socialità raddoppieranno, come conseguenza ai mesi passati in casa. In particolare, è da non sottovalutare il periodo del Capodanno Cinese, che quest’anno verrà festeggiato con ancora più enfasi, visti i mancati festeggiamenti dell’anno scorso. 

Anche per il Vino Made in Italy la Cina è un mercato importante e un’occasione da non perdere. Tuttavia, è necessario tenere a mente le differenze culinarie e i gusti dei cinesi, soprattutto del nuovo target di consumatrici femminili.

LEGGI ANCHE: CINA POST-COVID: TUTTI I TREND DEI CONSUMATORI CINESI 2020


Per comprendere al meglio come poter vendere i tuoi prodotti online sul secondo mercato al mondo, scarica il nostro nuovo report su Tmall e Tmall Global! Troverai tutto ciò che devi sapere sulle due maggiori piattaforme e-commerce cinesi.

Tmall e-commerce cina

Clicca sull’immagine per scaricare il report su Tmall e Tmall Global

Visita il nostro sito e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net