Forse non tutti lo sanno, ma l’e-commerce B2B a livello globale ha un giro d’affari 6 volte superiore rispetto a quello B2C. Ciò è il risultato di una rapida crescita delle vendite B2B online che si è registrata soprattutto negli ultimi anni. Infatti tra il 2013 e il 2019 l’e-commerce B2B è cresciuto di circa il 109,7%. In questo contesto sono molte le piattaforme B2B che sono nate per aiutare le aziende a vendere e comprare facilmente. Tuttavia a volte può risultare difficile capire quale sia la migliore per avviare il proprio business online. Vediamo allora le principali opzioni da considerare.

LEGGI ANCHE: I 5 VANTAGGI DELLE FIERE DIGITALI B2B NEL 2021: PERCHÉ PASSARE ALL’ONLINE

Le principali piattaforme B2B

Viste le straordinarie circostanze nelle quali ci troviamo a causa dell’emergenza Coronavirus, le quali hanno di fatto accentuato il costante processo di digitalizzazione della nostra economia, il punto di incontro tra buyer e seller è oggi più che mai Internet. Molte piattaforme B2B permettono di continuare a lavorare e trovare nuovi buyer pur senza incontrare di persona i partner commerciali. Inoltre molto spesso questi canali permettono di partecipare a fiere virtuali che sostituiscono quelle tradizionali. Non stupisce, dunque, che siano diventati strumenti sempre più importanti per le aziende, soprattutto nel 2020 e 2021.

Ma quali sono i top player presenti nell’ecosistema delle piattaforme B2B? Tra i principali troviamo:

Dhgate

Amazon Business

Ebay Business Supply

Tradekey

Global Sources

EC21

Alibaba.com

Passiamo ora ad analizzare in breve ciascuna di queste piattaforme per comprenderne le caratteristiche e le qualità più importanti per le aziende.

Dhgate

Dhgate è una piattaforma B2B nata in Cina nel 2004 che conta più di 1,5 milioni di venditori cinesi e 19 milioni di buyer da tutto il mondo. Tutte le sue pagine sono disponibili in 9 lingue diverse. Può essere considerata una delle piattaforme leader per acquistare e vendere prodotti di consumo all’ingrosso. Inoltre fornisce servizi di pagamento, soluzioni logistiche e finanziamenti online per facilitare le transazioni. Va tuttavia considerato che, sebbene si possa comprare da tutto il mondo, la merce è esclusivamente di provenienza cinese. Dunque la piattaforma non è al 100% internazionale.

Homepage di Dhgate. Fonte: Dhgate.com.

Amazon Business

Amazon è naturalmente uno dei leader indiscussi dell’e-commerce B2C. Da qualche anno, tuttavia, offre anche un servizio B2B tramite la piattaforma Amazon Business. Questo canale conta più di 1 milione di buyer attivi e dagli Stati Uniti si sta espandendo verso molti altri Paesi. È infatti disponibile (anche nella lingua locale) in Germania, Francia, Italia, Spagna Canada, Giappone, India e Regno Unito. Inoltre mette a disposizione delle aziende un sistema di scontistica basato sulla quantità ordinata e offre la possibilità di caricare disegni CAD o manuali per l’utente per illustrare meglio i prodotti. Si tratta, dunque, di una buona opzione, sebbene sia ancora lontana dal poter essere considerata una piattaforma dalla portata globale.

Ebay Business Supply

Anche in questo caso parliamo di una piattaforma statunitense divenuta famosa per le vendite dirette al consumatore che si è espansa verso il mondo B2B solo in seconda battuta. Come Amazon, infatti, anche Ebay ha deciso, a partire dal 2016, di aprire una nuova piattaforma dedicata a questo settore, Ebay Business Supply.
Ad oggi gli utenti di questo canale sono localizzati in circa 100 diversi Paesi. La piattaforma è principalmente specializzata nei settori automotive, healthcare, elettronica e fashion. Il numero di buyer attivi, tuttavia, non è ancora molto elevato.

Tradekey

Tradekey è l’unica piattaforma B2B di origine saudita di portata internazionale. Infatti, a partire dalla sua nascita nel 2005, ha accumulato circa 9 milioni di utenti fra buyer e fornitori da tutto il mondo. Come le precedenti, la piattaforma è multicategoria, anche se specializzata principalmente in elettronica. Tradekey si può vantare del fatto di essere il primo e-commerce B2B ad aver guadagnato entrambe le certificazioni ISO 9001 (Quality Management System) e ISO 27001 (Information Security System). Supporta un buon numero di lingue: inglese, cinese, giapponese, arabo, russo e spagnolo. Possiamo perciò considerarla un’opzione da tenere d’occhio per il futuro, quando avrà raggiunto un numero più considerevole di buyer.

piattaforme B2B

Homepage di Tradekey. Fonte: Tradekey.com.

Global Sources

Global Sources è una piattaforma B2B nata a Hong Kong che facilita la connessione tra fornitori asiatici verificati e buyer di tutto il mondo. I fornitori provengono dall’area comunemente denominata Greater China, ovvero dalla Cina continentale, Hong Kong, Macao e Taiwan. Conta più di 1 milione di utenti tra buyer e fornitori. Anche in questo caso, come per Dhgate, si tratta di una buona opzione per acquistare prodotti provenienti da specifiche aree geografiche, in particolare quelle legate al mercato cinese.

EC21

Citiamo infine EC21, una piattaforma B2B di origine coreana che è partner dell’UE per la promozione delle aziende europee in Corea. EC21 ha diversi uffici in Cina, India, Russia e Malesia. Conta quasi 5 milioni di utenti, 3 dei quali sono buyer. Come la maggior parte delle piattaforme B2B precedenti, è disponibile in poco meno di una decina di lingue per venire incontro ai buyer e ai fornitori internazionali. Si tratta, quindi, di un canale ancora piuttosto piccolo, ma con del potenziale. Potrebbe essere considerato per specifiche strategie di business legateprincipalmente al mercato coreano.

Il top player delle piattaforme B2B: Alibaba.com

Veniamo ora all’ultimo player della nostra lista. Parlando di piattaforme B2B è infatti impossibile non citare Alibaba.com. Parte dell’ecosistema Alibaba Group, Alibaba.com è stata fondata nel 1999 a Guangzhou da Jack Ma ed è attualmente la principale piattaforma B2B al mondo.

La ragione di questo primato sta nei suoi numeri. Sulla piattaforma sono presenti ben 150 milioni di utenti iscritti, provenienti da 190 diversi Paesi. Di questi utenti oltre 26 milioni sono buyer attivi. Ciò rende evidente quando ampio sia il bacino di partner commerciali al quale si può attingere una volta fatto il proprio ingresso sulla piattaforma. Va anche sottolineato che gli utenti sono facilitati nella comunicazione da un sistema di traduzione automatica in ben 16 lingue.

piattaforme B2B

Homepage di Alibaba.com. Fonte: Alibaba.com.

Nata inizialmente per favorire l’export delle aziende asiatiche, oggi Alibaba.com non vuol più dire solo Cina. Infatti nella top 10 dei Paesi di provenienza dei buyer sulla piattaforma troviamo Stati Uniti, India, Canada, Brasile, Australia, Regno Unito, Russia, Turchia, Pakistan e Messico.

>>LEGGI ANCHE: L’INTERNAZIONALIZZAZIONE CON ALIBABA.COM: OLTRE ALLA CINA, IL MONDO INTERO!

Alibaba.com: una vetrina sul mondo per l’export italiano

Con i suoi 40 settori rappresentati e le oltre 300.000 richieste giornaliere di prodotti da parte dei buyer, Alibaba.com rappresenta sicuramente l’opportunità migliore per le aziende italiane nel panorama delle piattaforme B2B.

Seguendo la mission aziendale Small is beautiful, small is powerfulla piattaforma ha proprio l’obiettivo di aiutare le PMI a diventare globali. Questo concept si applica molto bene al tessuto economico italiano, costituito da quasi 5 milioni di PMI, che rappresentano il 92% delle imprese attive e che impiegano l’82% dei lavoratori italiani. Molte di queste aziende beneficerebbero parecchio dall’avviamento di esportazioni verso l’estero, tuttavia non hanno ancora trovato la soluzione adatta a loro.

Proprio per questo Alibaba.com ha scelto l’Italia come primo mercato d’appoggio in Europa dopo l’espansione negli Stati Uniti. Basti pensare che nel 2020 le registrazioni di aziende italiane sulla piattaforma sono aumentate del 300%. Ma lo spazio di crescita è ancora molto.

>>LEGGI ANCHE: EAST MEDIA B2B: IL PARTNER IDEALE PER POSIZIONARSI SU ALIBABA.COM


SCOPRI L’OPPORTUNITÀ DI ALIBABA.COM

Alibaba.com è una piattaforma che offre moltissime opportunità di espansione per il business B2B. Tuttavia può richiedere un impiego di tempo e risorse che non tutte le aziende hanno a disposizione. East Media B2B può aiutarti a inserirti su questa piattaforma e a ricavarne il massimo dei risultati. Vuoi saperne di più? Scarica la proposta di East Media B2B!

Cliccando sull’immagine verrai reindirizzato a un form per il download della proposta in formato PDF.

Visita il nostro sito e il nostro blog per rimanere sempre aggiornato.

Per scoprire quale sia la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business contattaci: info@east-media.net

About Gianni Valerio

Appassionato di Russia, digital e motori. La cosa che più ama è viaggiare, quanto prima spera di fare il giro del mondo.